La stampa, quant’è contemporanea

In un locale del Pigneto – siamo a Roma – prestato a un collettivo di curatori come project space. Dove una giovane printmaker mette in scena pirati, polifemi e attrezzi del mestiere. Fino al 3 marzo, Irene Rinaldi da Cargo.

Irene Rinaldi - A short story (linocut 2012)

Negli ultimi tempi, a Roma almeno, l’arte sembra prediligere spazi che non le siano di norma destinati per tendere immaginifici agguati agli ignari passanti. È quanto capita, ad esempio, in un locale del Pigneto, il Cargo, dove un collettivo di giovani curatori – la elsewhere factory, con basi a Roma e Londra – sta portando in mostra una composita serie di artisti. Nel caso di Irene Rinaldi (Roma, 1985), in arte Yoirene, l’operazione è particolarmente riuscita a partire dall’allestimento, una sorta di allegro Merzbau dove i contenuti dell’abitazione-studio dell’artista (e di alcuni suoi più reconditi appartamenti mentali) si sono trasferiti nelle due stanze a disposizione, saturandone gli spazi fino al soffitto.

Irene Rinaldi - At the flea market (linocut, 2012, particolare)
Irene Rinaldi – At the flea market (linocut, 2012, particolare)

Illustratrice e printmaker di vaglia, in grado di muoversi con fervida immaginazione tra la nostalgia dei giochi tipografici della prima infanzia, l’aura dei torchi tipografici rinascimentali e la grinta protestataria delle lynocut sessantottine, la Rinaldi compone un intelligente freak show che, tra pirati, polifemi e bestiari vari, rappresenta prima di tutto un trascinante omaggio alla libertaria genuinità dell’arte tipografica e incisoria.

Luca Arnaudo

Roma // fino al 3 marzo 2013
Irene Rinaldi – Don’t panic just print!
CARGO
Via del Pigneto 20
348 7287907
[email protected]

CONDIVIDI
Luca Arnaudo
Luca Arnaudo è nato a Cuneo nel 1974, vive a Roma. Ha curato mostre presso istituzioni pubbliche e gallerie private, in Italia e all'estero; da critico d'arte è molto fedele ad Artribune, da scrittore frequenta forme risolutamente poco commerciali, come raccolte di racconti, poesie, prosimetri, ma più di recente si diverte soprattutto con storie illustrate per bambini. In una vita perpendicolare è anche giurista e docente universitario, esperto di cose che qui non interessano.