Informazioni narrate e mai viste. La Romania di Ciprian Muresan

All’ombra dell’ex blocco sovietico, il rumeno Ciprian Muresan nel 2010 parlava di “The Unbelonging”, nel 2012 di “On Giving Up”: dalla non-appartenenza alla rinuncia. Tutto questo da Prometeogallery, a Milano fino al 21 dicembre.

Ciprian Mureşan - On Giving Up - veduta della mostra presso Prometeogallery, Milano 2012

Gli street artist sgomitano per un metro di muro urbano e Ciprian Muresan (Dej, 1977; vive a Cluj) ne ritira i manifesti e li impila in galleria. La storia della Romania, dove l’artista è nato e cresciuto, e il delicato tema dell’infanzia si presentano nelle opere e si riconoscono soprattutto ripercorrendo il lavoro di Muresan dal passato (tassello senza cui la mostra potrebbe risultare carente e i lavori slegati fra loro).
L’impossibilità di usufruire della comunicazione dei manifesti, diventati un parallelepipedo spigoloso, ricompare nei disegni che ritraggono fogli sparsi, che sbattono in faccia a persone rese cieche e impotenti. Il video proiettato (Untitled), invece, testimonia l’innocenza di una mano che corre su una ruvida parete, perfino quando un dito vi lascerà tracce di sangue. Gesti tipicamente infantili, che a volte lasciano graffi.

Lucia Grassiccia

Milano // fino al 21 dicembre 2012
Ciprian Mureşan – On Giving Up
PROMETEOGALLERY
Via Ventura 3
02 26924450
[email protected]
www.prometeogallery.com

CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.