I 25 anni di David Zwirner a New York

David Zwirner, New York ‒ fino al 17 febbraio 2018. David Zwirner festeggia il 25esimo anniversario dell’apertura newyorchese con una retrospettiva sulla “storia” della galleria.

David Zwirner. 25 Years. Installation view at David Zwirner, New York 2018. Courtesy David Zwirner, New York London Hong Kong
David Zwirner. 25 Years. Installation view at David Zwirner, New York 2018. Courtesy David Zwirner, New York London Hong Kong

Non sono molte le gallerie, soprattutto a New York, che arrivano a festeggiare un quarto di secolo, ma quando succede i festeggiamenti sono spesso in grande stile. A spegnere le candeline su questo traguardo è David Zwirner, che decide di festeggiare con un omaggio a tutti gli artisti che gli hanno permesso di arrivare così lontano. E così la mostra, intitolata appunto David Zwirner: 25 Years, raggruppa un pezzo di ogni artista mostrato nei due spazi di Chelsea dal 1993 a oggi, una retrospettiva non solo sulla storia della galleria ma su come è cambiata l’estetica e la ricerca dell’arte contemporanea in questi anni.
La lista è ovviamente d’eccellenza, con lavoro iconici di artisti come Josef Albers, Francis Alys, Lucas Arruda, Ruth Asawa, Carol Bove, Philip-Lorca diCorcia, Marlene Dumas, William Eggleston, Isa Genzken, Felix Gonzalez-Torres, Donald Judd, On Kawara, Yayoi Kusama, Gordon Matta-Clark, Giorgio Morandi, Oscar Murillo, Alice Neel, Chris Ofili, Ad Reinhardt, Thomas Ruff, Wolfgang Tillmans, Josh Smith, per citarne alcuni. La mostra divide gli artisti più “giovani” e stravaganti nello spazio sulla 19sima, mentre la galleria sulla 20entesima strada raggruppa gli artisti storici o quelli con una presenza più preponderante sul mercato secondario, con dei pezzi da far invidia ai musei. Lo stile curatoriale della mostra, come quasi sempre accade da Zwirner, si basa su accostamenti azzeccati e mai banali, e ogni stanza risulta incredibilmente armoniosa nonostante la varietà delle opere presenti. Così un manichino spruzzato di argento di Isa Genzken sembra uscire da un quadro di Luc Tuymans, un uccellino portafiori di Jeff Koons si accosta a un grande quadro storico di Sigmar Polke, e Dan Flavin illumina Richard Serra. Non resta che vedere cosa riserveranno i prossimi 25 anni.

Ludovica Capobianco

New York // fino al 17 febbraio 2018
David Zwirner: 25 Years
DAVID ZWIRNER
519, 525 & 533 West 19th Street
537 West 20th Street
www.davidzwirner.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI