Nasce Brescia Photo Festival. A marzo 2017 nuova rassegna internazionale per la fotografia

Un progetto diffuso in città, in gallerie e spazi privati. Fulcro il Museo di Santa Giulia con la mostra di Steve McCurry in prima mondiale e i 70 anni di Magnum, e poi il Ma.co.f con Caio Mario Garrubba e Uliano Lucas

Alex Webb: GRENADA. Gouyave. Bar. 1979
Alex Webb: GRENADA. Gouyave. Bar. 1979

Il Fotografia Festival di Roma ha da sempre fatto del rapporto con la città uno dei tratti più caratteristici della sua ormai quindicennale e consolidata storia. Stessa cosa accade a Reggio Emilia, con Fotografia Europea. Ora c’è un altra città italiana che, seguendo queste orme, si è posta l’intenzione di creare un evento annuale di livello internazionale dedicato alla fotografia, con un tema di carattere generale diverso ogni anno – quest’anno individuato in People -: un focus sulla rappresentazione umana in ogni sua forma. Stiamo parlando del nuovo Brescia Photo Festival, che avrà luogo dal 7 al 12 marzo in due sedi principali, come spiega Massimo Minini, presidente di Fondazione Brescia Musei, organizzatrice della rassegna insieme a Ma.co.f. – Centro della fotografia italiana: “si tratta di un progetto inclusivo, che vuole coinvolgere tutte le realtà cittadine. Mostre, workshop con i grandi fotografi, incontri e dibattiti sono previsti nella prima quindicina di marzo, mentre le esposizioni maggiori si protrarranno fino alla fine dell’estate e saranno ospitate al Museo di Santa Giulia e negli spazi dell’ex-tribunale, oggi MO.CA. (il Centro per le nuove culture dove, al piano nobile, ha sede il Ma.co.f. diretto da Renato Corsini, e dove si svolgeranno le esposizioni degli autori italiani come Caio Mario Garrubba e Uliano Lucas N.d.R.)”. Un po’ sul modello dei Rencontres d’Arles, che ogni anno, tra luglio e settembre, presentano in differenti luoghi della cittadina provenzale mostre ed altri eventi spesso prodotti in collaborazione con musei e altre istituzioni culturali francesi e straniere.

PREMIO MARIO DONDERO

Brescia“, aggiunge Luigi Maria Di Corato, Direttore di Brescia Musei, “ha sempre avuto un forte legame con la fotografia. Basti pensare che per un decennio si è tenuta qui, su iniziativa privata, una biennale internazionale di fotografia che ha portato in città alcuni dei principali fotografi da tutto il mondo”. Grande spazio sarà dedicato al fotogiornalismo, con la prima mondiale di Leggere, inedita produzione di Steve McCurry sul tema della lettura, tutta made in Brescia, e la celebrazione dei settant’anni anni dell’agenzia di fotogiornalismo Magnum Photo: un evento internazionale che coinvolgerà, oltre al Museo di Santa Giulia a Brescia, Camera – Centro Italiano della Fotografia di Torino e il Museo del Violino di Cremona. Un ruolo importante avrà anche il fuori festival, con un ricco programma di mostre nelle gallerie e in altri spazi privati della città, mentre al Cinema Eden sarà proietto un ciclo di film documentari con le biografie dei grandi fotografi. Il festival, inoltre, introdurrà un nuovo premio Internazionale per la fotografia, per gli under 35, intitolato a Mario Dondero, riservato ai reportage inediti a tema sociale “dalla parte dell’uomo”, con una giuria d’eccellenza composta da Gianni Berengo Gardin, Uliano Lucas, Maddalena Dondero, Renato Corsini, Walter Guadagnini e Gianluigi Colin.

Claudia Giraud

www.bresciamusei.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).