A Palermo continuano i lavori per Manifesta. Ecco i bandi per partecipare alla prossima biennale

La biennale d’arte contemporanea itinerante lancia due bandi aperti a professionisti, artisti e studenti di tutto il mondo per la realizzazione di progetti culturali da sviluppare durante la prossima edizione della kermesse che si svolgerà a Palermo nel 2018. Ecco tutte le informazioni per partecipare

Palermo
Palermo

A Palermo continuano i lavori di preparazione in vista della prossima edizione di Manifesta, la biennale d’arte contemporanea itinerante che verrà inaugurata nel capoluogo siciliano il 15 giugno 2018. Dopo l’annuncio della partnership tra il Comune di Palermo, Manifesta e la società veneziana Valorizzazioni Culturali finalizzata alla riapertura delle tante dimore storiche della città per farne sedi espositive degli eventi che si svolgeranno il prossimo anno, Fondazione Manifesta ha recentemente pubblicato due bandi per la partecipazione al programma collaterale della dodicesima edizione della biennale.

LE NOVITÀ DELLA PROGRAMMAZIONE DI MANIFESTA

Per ogni edizione, Manifesta organizza uno specifico programma di eventi collaterali in stretta collaborazione con artisti locali, musei e professionisti nel settore culturale, da realizzare durante il periodo della biennale. L’edizione palermitana di Manifesta presenta una novità rispetto alle precedenti manifestazioni: è la prima volta, infatti, che il programma collaterale della biennale viene diviso in due parti. Eventi Collaterali di Manifesta 12 è il bando rivolto a istituzioni pubbliche e private, organizzazioni non profit e professionisti di Palermo, Sicilia, Italia e di tutto il mondo per la realizzazione, nel capoluogo siciliano, di un progetto collaterale alla biennale. Il programma 5x5x5 invece è rivolto a gallerie nazionali e internazionali, artisti e istituzioni educative o di ricerca, finalizzato alla creazione di un iconico evento temporaneo attraverso un attivo coinvolgimento della scena dell’arte e delle comunità locali. Il programma 5x5x5 si terrà a Palermo per tutta la durata della biennale e si articolerà in 5 residenze artistiche in spazi pubblici o privati della città di Palermo, 5 mostre temporanee di gallerie italiane e internazionali, e 5 scuole (accademie, università o altri istituti educativi) che realizzeranno corsi e programmi estivi.

PER PARTECIPARE AI BANDI

I bandi sono articolati in due tranche: la prima ha come data di scadenza il 30 novembre e i risultati saranno pubblicati entro il 20 dicembre 2017, alla seconda sarà possibile partecipare fino al 15 gennaio e i relativi risultati saranno disponibili entro il 30 gennaio 2018. Per partecipare al bando Eventi Collaterali, è necessario che i progetti abbiano luogo nella città di Palermo e che siano “il più possibile interdisciplinari”. Per quanto riguarda i progetti del bando 5x5x5, è richiesto che vengano sviluppati in stretta collaborazione con artisti, professionisti, organizzazioni e studenti locali, e che abbiano già ottenuto le risorse finanziarie necessarie alla loro concreta realizzazione. È possibile visionare i bandi sul sito di Manifesta 12 Palermo, alla sezione come partecipare.

 

– Desirée Maida

http://m12.manifesta.org/?lang=it

 

 

CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Vive a Palermo, dove collabora con gallerie d’arte, scrive per testate d’arte contemporanea e lavora come storico dell’arte e curatore.