Nomination all’Oscar: anche quest’anno Alejandro Inarritu con The Revenant fa incetta di candidature con 12, seguito da Mad Max: Fury Road con 10

Print pagePDF pageEmail page

Alejandro González Iñárritu

Alejandro González Iñárritu

Sarebbe ora che Di Caprio vincesse un Oscar. La sua interpretazione in The Revenant di Alejandro G. Inarritu è spettacolare. E bisogna ammettere che tutto quello che tocca questo regista messicano diventa un capolavoro. Al suo film quest’anno 12 candidature: Miglior Film, Protagonista, Regia, Montaggio, Fotografia, Costumi, Scenografia, Sound Editing e Sound Mixing, Trucco e Parrucco, Effetti Speciali e Attore Non Protagonista (Tom Hardy che fa il cattivo). Praticamente il premio Oscar per Birdman ha sbancato. Segue con dieci nomination Mad Max: Fury Road di George Miller: tutte candidature tecniche e in più Miglior Film, Regia e Fotografia. 7 nomination vanno a The Martian di Ridley Scott (Matt Damon, in, Ridley Scott, out). 6 candidature a Carol di Todd Haynes (che però è fuori dai film dell’anno), 6 a Spotlight di Tom McCarthy (tra cui quella per miglior attore di supporto a Mark Ruffalo), 6 a Bridges of Spies di Steven Spielberg. 5 a The Big Short di Adam McKay, tutte nelle principali categorie. 5 a Star Wars, The Force awakens di J.J. Abrams, 4 a Room di Lenny Abrahamson e a The Danish Girl di Tom Hooper. 3 per Sicario, Brooklyn e The Hateful Eight. 2 per Steve Jobs (Kate Winslet non protagonista femminile, Michael Fassbender protaginista maschile), 2 per Inside Out (film d’animazione e sceneggiatura originale), il che permetterebbe ad Anomalisa di riuscire, in ultima analisi, a sottrarre il titolo di miglior Cartone dell’Anno. Gli extra includono una candidatura come Miglior Attrice Protagonista a Charlotte Rampling, Miglior Attore a Bryan Cranston in Trumbo, attrice protagonista a Jennifer Lawrence in Joy, Attore di Supporto a Silvester Stallone in Creed. Tra i documentary Amy di Asif Kapadia, The Look of Silence di Joshua Oppenheimer e Winter on Fire di Evgeny Afineevsky. Infine, i film stranieri che si contenderanno la prestigiosa statuetta la notte del 28 febbraio saranno, Son of Saul, Mustang, Theeb, A War ed Embrace of the Serpent.

– Federica Polidoro

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • andrea bruciati

    molto meglio Hardy che Di Caprio