Sartorial Touch 2.0. Idee per lo shopping maschile

Le tradizioni artigianali made in Italy si diffondono nel mondo grazie alla potenza del web. Il segmento del fatto a mano con passione sta crescendo proprio grazie a Internet, che permette di esportare e promuovere tante piccole e medie realtà artigiane. Con questa filosofia stanno nascendo nuovi portali dedicati alla riscoperta di abiti su misura e accessori di nicchia per gli uomini lontani dai cliché dei grandi marchi. Eccone alcuni fra i migliori.

Print pagePDF pageEmail page

Panetta Tailor

Panetta Tailor

Cardano Club è un e-commerce che soddisfa le richieste di una clientela maschile che è alla ricerca di una qualità assoluta. Il nome trae spunto dalla figura di Girolamo Cardano, intellettuale poliedrico del Rinascimento, eclettico come nello spirito del nuovo e-commerce. Dagli accessori – cravatte, gemelli, ombrelli… – alle scarpe e agli occhiali: una selezione di prodotti accuratamente scelti da un gruppo di cinque soci che condividono il desiderio di far conoscere l’esperienza della migliore tradizione manifatturiera made in Italy a un pubblico globale.
Sempre nell’ottica del multi-brand è Finaest, il cui singolare nome nasce dalla combinazione di due parole, “finest” ed “aestethica”. Lo store vuole raccontare e promuovere l’Italia delle botteghe, dove si possono ancora trovare prodotti con storie incredibili: dagli ombrelli di Francesco Maglia alle camicie di Santillo fino agli accessori per la barba firmati Cedes.

Christian Correnti

Christian Correnti

Infine un importante segnale arriva da Roma dove, durante la Festa del Cinema, è andata in scena la serata Sartorial Touch 2.0 dedicata al gentleman moderno, organizzata da Panetta Tailor – l’atelier del lusso maschile per antonomasia, fondato nel 1949 dal maestro sarto Vito Panetta – e aperta al meglio dell’artigianalità italiana, oggi hub anche online che raccoglie le eccellenze del made in Italy. Panetta Tailor ha incontrato l’artigianalità di Eternalshoes, sinonimo di raffinate calzature “fatte a mano”, e Agalma Medusae, con i suoi gioielli narranti in pietra lavica. E non poteva mancare la maglieria firmata Hosio, disegnata da Roberto Vavassori, brand easy chic, sofisticatamente casual, costruito con materiali preziosi, tutti rigorosamente italiani. Tra ispirazioni artistiche e artigianato italiano sono le collezioni di Les Bohémiens, che lavorano su stampe e pattern di grande impatto grafico per rendere più anticonformiste camicie, felpe e anche gli abiti, sospesi tra sartoria e design contemporaneo. Grande spazio infine agli accessori, per rendere il look del gentleman davvero unico: dai papillon pezzi unici di Christian Correnti alle pochette e sciarpe in seta di Serà Fine Silk, fino agli occhiali di Dolceroma, che crea modelli senza tempo, ispirati a strade e monumenti di cui portano il nome. Fil rouge tra i diversi brand è non solo l’indiscussa qualità ed eleganza timeless, ma il fatto di essere tutti presenti online.

Federico Poletti

www.cardanoclub.it
www.finaest.com
www.panettatailor.com

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #28

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua 
inserzione sul prossimo Artribune

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community