Torino, torna The Others. Quinta edizione per la fiera giovane e di ricerca, nata nell’ex Carcere Le Nuove. Quest’anno anche una grande mostra

Print pagePDF pageEmail page

Torino, Carcere Le Nuove

Torino, Carcere Le Nuove

Non c’è Artissima senza The Others, da cinque anni ormai. La fiera giovane e indipendente, nata a cotè della regina torinese, torna anche a novembre 2015, ancora una volta fra le cellette e la corte dell’ex carcere Le Nuove. Sessantaquattro gli espositori, fra gallerie, spazi indipendenti, associazioni culturali, musei, collettivi di artisti e curatori, con una bella impennata di presenze straniere: accanto alle tante realtà italiane, quelle da Olanda, Spagna, Francia, Inghilterra, Svizzera, Romania, Danimarca, Usa, Cuba. Sempre più un network dal respiro internazionale, The Others mantiene la sua vocazione sperimentale, proponendosi come format non tradizionale, aperto a più contesti e avido di proposte innovative. Con quell’appeal un po’ underground che ne ha contraddistinto la cifra, dall’inizio.
In questa fase la direzione artistica (composta Olga Gambari in collaborazione con Roberta Pagani), insieme al Comitato Scientifico (Pietro Gaglianò, Liv Vaisberg e Stefano Riba) sta lavorando ai contenuti delle tre sezioni speciali, Othersound, Otherscreen eOtherstage, dedicate rispettivamente al suono, alla video arte e alla performance. Grande novità di questa edizione è The Others | EXHIBIT, una grande mostra outdoor che inaugurerà mercoledì 4 novembre alle ore 21.00 negli spazi dell’Ex Borsa Valori, messi a disposizione gratuitamente dalla Camera di Commercio: un progetto espositivo “unlimited”, con opere senza limiti di formato tra sculture, installazioni e interventi multimediali, in dialogo con il carattere monumentale dello spazio. Appuntamento dal 5 all’8 novembre, nei giorni di Artissima, ma sempre in orari successivi e fino a tarda notte: la transumanza del pubblico dell’arte dal Lingotto all’Ex Carcere segnerà anche quest’anno l’intero arco delle bollenti giornate torinesi.

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community