Puglia. So contemporary!

Dalla Valle d’Itria al Salento. Da Bari a Polignano a Mare. Tante mostre per chi ha scelto la Puglia come meta delle proprie vacanze. Nessun rimpianto o senso di colpe per gli art lovers: tra un bagno e l’altro, c’è la Puglia contemporanea che vi aspetta.

Print pagePDF pageEmail page

Sam3 - Caserma Rossani, Bari

Sam3 – Caserma Rossani, Bari

Se avete scelto la splendida Valle d’Itria come meta del vostro viaggio, con la bellezza dei suoi filari di ulivi e le pareti in tufo bianco dei caseggiati, che splendono nel sole cocente, non vi preoccupate. Non vi preoccupate nemmeno se state percorrendo la Mola-Cozze in bicicletta, con le nuove ciclabili che tagliano in lungo e in largo la regione. State tranquilli se vi state tuffando nel mare più azzurro di Porto Cesareo o se avete deciso di trascorrere una settimana di sole e mare a Polignano. L’arte contemporanea non vi mancherà nemmeno un po’. Da Taranto a Bari a Lecce, eccovi una (non) breve guida delle opportunità che vi si offrono, se andate in vacanza in Puglia.
Si parte da Bari, dove si trovano il Teatro Margherita e la Sala Murat, sedi del futuro Museo d’arte contemporanea che sarà diretto da Massimo Torriggiani, già affascinanti di per sé (ad esempio, la Sala Murat ospita un walldrawing di Sol LeWitt, dateci un’occhiata). Da Doppelgaenger, nel cuore di Bari Vecchia, si presenta invece la mostra dell’artista spagnolo Sam3, anche autore del murale che sovrasta la Caserma Rossani, distante pochi isolati, verso il quartiere Picone-Carrassi. Merita una visita e sicuramente un check delle pagine facebook e sul blog, Planar, al Quartiere Libertà, che offre bookshop e un programma serrato di talk, performance, eventi e altro ancora.

Luigi Presicce, Santo Stefano, i coriandoli, le pietre - Chiesa di Santo Stefano, Putignano - photo di Dario Lasagni

Luigi Presicce, Santo Stefano, i coriandoli, le pietre – Chiesa di Santo Stefano, Putignano – photo di Dario Lasagni

A Polignano a Mare la Fondazione Pino Pascali, in attesa di annunciare il vincitore del Premio omonimo (12 settembre, save the date), apre dopo il restyling, fino al 30 agosto, la nuova sede e una mostra intitolata Synthesis, con l’obiettivo di raccontare gli ultimi due anni di progetti europei. A partire da arTVision – a live art channel, qui presente con le produzioni video di artisti provenienti da Puglia, Albania, Montenegro, Veneto e Croazia, continuando con SAC – Mari tra le Mura, residenze d’artista che nella scorsa primavera hanno portato alla realizzazione di opere inedite nelle sedi dei Comuni coinvolti, per finire con Carnival/Visual Arts, a cura di Giusy Caroppo, con gli interventi di cinque artisti: Fate Velaj (Albania), Mary Zygouri (Grecia), Dusica Ivetic (Montenegro), Dario Agrimi e Luigi Presicce (Italia). Sempre fino a fine agosto e a Polignano a Mare, Carlo Berardi e Giuseppe Teofilo promuovono – in un’antica e piccola cappella affacciata su una delle terrazze più belle del paese – il progetto Exchiesetta, con la mostra intitolata Indulgences di Rebecca Ward, giovane artista americana classe 1984. E se non avete voglia di camminare, un’alternativa per girare all’interno del paese è il risciò, con il servizio pratico, divertente ed ecologico di Polignano Made in Love di Monica, Gianni e Dionisio, a offerta libera.

It’s all about paper - A100 Gallery, Galatina - GIuseppe Negro

It’s all about paper – A100 Gallery, Galatina – GIuseppe Negro

Spostandoci in provincia di Taranto, troviamo il progetto promosso da Cosessantuno arte contemporanea, galleria itinerante che per l’estate conquista uno spazio a Grottaglie, mettendo a confronto il lavoro di Sarah Ciracì con quello di Renato Galante, sotto l’evocativo titolo Maelström e con la cura di Antonella Marino. Da non perdere, anche per l’affascinante location in pietra, sottostante la bottega storica del ceramista di Grottaglie Cosimo Vestita, che l’ha da poco acquisita e che in questa occasione la apre per la prima volta al pubblico, dopo cinquant’anni di abbandono.
Ultima tappa in Salento. Si comincia con la mostra Il sud e le donne di Ferdinando Scianna, in una personale (fino al 30 settembre) che racconta, attraverso il mondo femminile, la Sicilia da cui proviene attraverso trenta scatti, fino ad arrivare a ritrarre la Puglia, in un percorso a cura di Oscar Iarussi e prodotto dall’Associazione Veluvre. Due appuntamenti animano la stagione di Galatina. Il primo è It’s all about paper, curato da Lorenzo Madaro, che, nella da poco inaugurata galleria A100 di Nunzia Perrone, propone una ventina di modi e posizioni diverse di lavorare con la carta, in una mostra che coinvolge in maniera molto seria e riflessiva opere di Carla Accardi, Kengiro Azuma, Giuseppe Capitano, Eva Caridi, Nicola Carrino, Giacinto Cerone, Daniele D’Acquisto, Fernando De Filippi, Michele Guido, Alina Kalczyńska, Bogumil Ksiazek, Giancarlo Moscara, Hidetoshi Nagasawa, Giuseppe Negro, Christos Pallantzas, Guido Strazza e Costas Varotsos. Sempre qui, a Palazzo Mongiò dell’Elefante della Torre, nell’ambito delle Cosy Nights, le dimore private che aprono all’arte (a cura di Antonella Marino, con la collaborazione di Cosessantuno di Taranto e Francesca Minini di Milano), otto artisti partecipano a Luce01, con sculture e installazioni (di luce) site specific. I protagonisti sono Matthias Bitzer, Pierluigi Calignano, Sarah Ciracì, Flavio Favelli, Marco Magni, Riccardo Previdi, Luigi Presicce e Raffaele Quida.

Terre Estreme - Lastation, Gagliano del Capo 2015 - photo © Yacine Benseddik - GAP

Terre Estreme – Lastation, Gagliano del Capo 2015 – photo © Yacine Benseddik – GAP

Nella “capitale di provincia”, Lecce, in un ideale percorso che unisce e abita i castelli della Puglia, tra le splendide viuzze e gli armoniosi palazzi avvolti nell’affascinante barocco locale, sempre Lorenzo Madaro porta nel Castello Carlo V la mostra Retrospections (fino al 2 settembre), invitando gli artisti Eva Caridi, Giuseppe Capitano, Davide Coltro e Daniele D’Acquisto. Fino al 27 settembre a Gallipoli, in una personale che ne anima il Castello, a cura di Manuela Gandini, Michelangelo Pistoletto porta il suo Terzo Paradiso. In versione pugliese, pone al centro un grande ceppo d’ulivo, nel quale è incoraggiata la germogliazione di un ulivo neonato e utilizzando la pietra leccese, raccontando il dramma dell’epidemia che ha colpito le campagne locali, causata dal batterio Xylella e invocando la rinascita e la guarigione. Ultima tappa a Gagliano del Capo, dove Random e Gap lanciano la seconda edizione della Indagine sulle Terre Estreme, fino al 2 agosto, con le opere degli artisti Andreco, Carboni, Coclite e De Mattia, realizzate nell’ambito di una residenza su suolo pugliese. A cura di Paolo Mele e Francesca Marconi, la mostra apre al pubblico Lastation, spazio tra le mura della stazione ferroviaria di Gagliano-Leuca (l’ultima a sud-est dell’Italia). Gli fa da contraltare per il ciclo Capo D’Arte la collettiva, a cura di Massimo Torrigiani, Altrove. Soundwalk Collective, negli spazi di Palazzo Daniele Romasi.

Terre Estreme - Lastation, Gagliano del Capo 2015 - photo © Yacine Benseddik - GAP

Terre Estreme – Lastation, Gagliano del Capo 2015 – photo © Yacine Benseddik – GAP

In Puglia non vi mancheranno, inoltre, le esperienze gourmet. Se lo street food qui la fa da padrone, con l’immancabile focaccia e il panino con il polpo arrosto (a Polignano il “must” è a Cala Paura), anche gli amanti della cena placé avranno di che soddisfare il palato. Ad Andria si trova Umami dello chef Felice Sgarra, ristorante nato nel 2014 e già al centro di molte attenzioni, con i suoi piatti ricercati serviti in una splendida Villa dell’Ottocento alle porte della città, sulla strada per Trani. Luogo perfetto, peraltro, per recarsi a Castel del Monte, che oltre a essere uno dei monumenti più noti e affascinanti della Regione, è anche sede del famosissimo festival (Festival Castel dei Mondi) che dal 22 al 30 agosto anima l’estate pugliese. L’edizione numero 19 vedrà in programma teatro e danza con compagnie internazionali quali Hotel Modern e Karromato, con percorsi sulla Grande Guerra e opere comiche per marionette, fino ai maltesi Soundscapes con la loro musica contemporanea.

Santa Nastro

fino al 20 ottobre 2015
Sam3
DOPPELGAENGER
Via Verrone 8 – Bari
392 8203006
www.doppelgaenger.it

PLANAR
Via Altamura 24 – Bari
080 5216403
www.planar.ph

FONDAZIONE PINO PASCALI
Via Parco del Lauro 119 – Polignano a Mare
080 4249534
www.museopinopascali.it

fino al 31 agosto
Rebecca Ward
EXCHIESETTA
Vico Santo Stefano – Polignano a Mare
[email protected]
www.exchiesetta.com

CALA PAURA
Via San Vito – Polignano a Mare
330 508963
www.lidocalapaura.it

dal 31 luglio
Sarah Ciracì / Renato Galante
CO61
Via Paritaro 61 – Grottaglie
099 3303060
www.co61.eu

fino al 30 settembre
Ferdinando Scianna
CASTELLO ARAGONESE
Via Castello – Otranto
[email protected]

fino al 30 settembre
It’s all about paper
A100 GALLERY
Piazza Alighieri 100 – Galatina
335 7224233
www.a100gallery.it

fino al 22 agosto
Luce
PALAZZO MONGIÒ
Via Scalfo 44 – Galatina
328 4736592
[email protected]

fino al 2 settembre
Retrospections
CASTELLO CARLO V
Viale XXV luglio – Lecce
0832 246517

fino al 27 settembre
Michelangelo Pistoletto
CASTELLO
Piazza Imbriani – Gallipoli
0833262775
www.castellogallipoli.it

fino al 2 agosto
Indagine sulle Terre Estreme
LASTATION
Stazione Gagliano-Leuca – Gagliano del Capo
www.ramdom.net

fino al 29 agosto
Soundwalk Collective
PALAZZO DANIELE ROMASI
Via Leopardi 7 – Gagliano del Capo
www.soundwalkcollective.com

UMAMI
Via Trani 103 – Andria
0883 261201
www.umamiristorante.it

21-31 agosto
Castel dei Mondi
CASTEL DEL MONTE
Andria
0883 261605
www.festivalcasteldeimondi.it

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #26

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua 
inserzione sul prossimo Artribune

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community