Ecco i nomi dei 200 candidati a dirigere i primi 20 musei italiani. Una quindicina gli stranieri. A metà luglio i colloqui, poi le scelte finali spetteranno a Franceschini e Soragni

Print pagePDF pageEmail page

La Galleria Nazionale d'arte moderna di Roma

La Galleria Nazionale d’arte moderna di Roma

20 MUSEI PER 200 CANDIDATI
Sarà, c’è da esserne certi, l’argomento principe dell’estate dell’artworld italiano. E non perché si tratti di tema “leggero”, adatto al clima vacanziero: ma perché rivoluzionerà – a diversi livelli – il sistema museale nazionale, e per l’appunto si svolgerà nel pieno dell’estate. Parliamo della selezione dei 20 maggiori musei i siti archeologici italiani: che ora giunge al primo fondamentale break, con la composizione delle shortlist di 10 candidati per ogni direzione, che dall’11 al 14 luglio terranno i colloqui con la commissione. Da questi, com’è noto, usciranno dei terzetti di nominativi che si disputeranno la nomina, che spetterà al ministro Dario Franceschini per i sette musei di prima fascia, e al direttore generale dei musei Ugo Soragni per i 13 di seconda fascia. Un successo, comunque finirà, per il ministro, capace di mettere in circolo tante energie e competenze.

GLI STRANIERI RIMASTI IN CORSA SONO UNA QUINDICINA
Duecento dunque i nomi rimasti in lizza nel complesso: sui quali sono molte le considerazioni da fare. Innanzitutto l’internazionalità della selezione, tanto sbandierata da Franceschini: i candidati stranieri rimasti in corsa sono una quindicina, molti dei quali per più di una direzione. Forse gli stipendi garantiti non erano tali da stuzzicare l’adesione di tanti personaggi di primissimo piano a livello globale? A voi giudicare se testimoniano di un’adesione soddisfacente da oltre confine. L’estrazione è la più diversa, e anche il prestigio del curriculum: con qualche nome di valore indiscusso, come come Gerald Matt, già direttore della Kunsthalle Wien, o Saskia Bos, già direttrice artistica del De Appel di Amsterdam, curatrice a Documenta e del padiglione Olanda alla Biennale di Venezia del 2009. E poi Peter Aufreiter, dirigente del Museo del Belvedere di Vienna, a Cecilie Höllberg, direttrice del Museo Civico di Braunschweig, James Bradburne – nome già ben noto in Italia, per anni Direttore Generale di Palazzo Strozzi a Firenze -, Lucretia Kargère, conservatrice del Cloisters museum and gardens al Metropolitan Museum di New York. E ancora David Ekserdjian dell’University of Leicester, Katherine Getchell, vicedirettore del Museum of Fine Arts di Boston, Eike D. Schmidt, curatore al Minneapolis Institute of Arts, Sylvain Bellenger, coratore all’Art Institute di Chicago, Janrense Boonstra, già direttore della Rembrandthuis di Amsterdam, già direttore degli Oberösterreichischen Landesmuseen, così.

QUALCHE DIRETTORE DISOCCUPATO TORNERÀ IN SELLA?
Largamente maggioritaria, dunque, la pattuglia degli italiani: e qui una prima considerazione da ai diversi direttori “disoccupati”, che potrebbero rimettersi in gioco dalla porta principale. Da Cristiana Collu, ex MAN ed ex Mart, in corsa per la GNAM di Roma e la Pinacoteca di Brera (in entrambi i casi con i migliori punteggi parziali), a Marco Pierini, “defenestrato” dalla Civica di Modena, ora in lizza per la Galleria Estense, sempre a Modena, per la GNAM e per la Galleria Nazionale dell’Umbria, all’ex Monfalcone Andrea Bruciati, finalista anche lui in Umbria e a Capodimonte, a Napoli. Diversi anche i direttori “regnanti”, in carca di nuove esperienze, i quali – in caso di vittoria – apriranno nuovi giri di poltrone per i posti che lasceranno: da Letizia Ragaglia, candidata alla GNAM, a Paola Marini del Museo di Castelvecchio di Verona, nella shortlist per le Gallerie dell’Accademia di Venezia. Presenti ai blocchi di partenza anche le due “signore” del Maxxi, Anna Mattirolo e Margherita Guccione. Ecco comunque la lista completa, a voi le riflessioni…

Galleria Borghese, Roma
Martina Bagnoli 79
James Bradburne 82
Francesco Buranelli 82
Stefano Carboni 82
Anna Coliva 82
David Ekserdjian 82
Katherine Getchell 80
Antonio Lampis 79
Marina Mattei 79
Eike Schmidt 80

Gallerie degli Uffizi, Firenze
Peter Assmann 79
Martina Bagnoli 79
Stefano Carboni 82
Stefano Casciu 79
David Ekserdjian 80
Katherine Getchell 80
Antonio Lampis 79
Antonio Natali 80
Eike Schmidt 80
Eleni Vassilika 79

GNAM, Roma
Stefano Carboni 82
Mario Codognato 82
Cristiana Collu 84
Danilo Eccher 83
Antonio Lampis 79
Gerald Matt 84
Marco Pierini 83
Bartolomeo Pietromarchi 82
Marialetizia Ragaglia 83
Angela Vettese 79

Gallerie dell’Accademia, Venezia
Peter Assmann 79
Martina Bagnoli 79
Davide Banzato 79
James Bradburne 82
Stefano Carboni 82
Renata Codello 79
David Ekserdjian 80
Giuliana Ericani 80
Katherine Getchell 80
Paola Marini 79

Museo di Capodimonte, Napoli
Sylvain Bellenger 84
Saskia Bos 78
Andrea Bruciati 78
Mario Codognato 80
Margherita Guccione 78
Matteo Lafranconi 78
Antonio Lampis 79
Gerald Matt 83
Maria Utili 78
Fabrizio Vona 81

Pinacoteca di Brera, Milano
Martina Bagnoli 79
Sandrina Bandera 80
Janrense Boonstra 79
James Bradburne 82
Stefano Carboni 82
Cristiana Collu 82
Jean-Pierre Derycke 79
Gerald Matt 82
Giovanni Morale 79
Enrica Pagella 79

Reggia di Caserta
Lucia Arbace 78
Marcella Beccaria 77
Guido Curto 77
Mauro Felicori 79
Rosalba Iodice 81
Alessandra Marino 78
Marina Mattei 78
Mario Scalini 77
Maria Utili 78
Fabrizio Vona 81

Galleria dell’Accademia di Firenze
Martina Bagnoli 80
Monica Bietti 78
Saskia Bos 78
Beatrice Buscaroli 78
Stefano Casciu 79
Edith Gabrielli 78
Cecilie Hollberg 79
Lucretia Kargere-Basco 79
Marina Mattei 79
Angelo Tartuferi 78

Galleria Estense di Modena
Peter Assmann 79
Martina Bagnoli 81
Beatrice Buscaroli 78
Stefano Casciu 81
Claudia Cremonini 77
Mauro Felicori 79
Cecilie Hollberg 78
Giovanna Paolozzi Maiorca Strozzi 77
Marco Pierini 77
Mario Scalini 77

Gallerie Nazionali d’arte antica di Roma
Matilde Amaturo 77
Martina Bagnoli 80
Giovanna Alberta Campitelli 77
Andrea De Marchi 76
Edith Gabrielli 77
Lavinia Galli 76
Flaminia Gennari Santori 77
Katherine Getchell 80
Giorgio Leone 78
Daniela Porro 76

Galleria Nazionale delle Marche, Urbino
Peter Aufreiter 77
Martina Bagnoli 81
Daria Cevoli 77
Nelda Damiano 77
Wim De Bell 79
Jean-Pierre Derycke 82
Giorgio Mangani 80
Serena Nocentini 77
Mario Scalini 77
Bruno Zanardi 77

Galleria Nazionale dell’Umbria, Perugia
Peter Aufreiter 77
Martina Bagnoli 79
Andrea Bruciati 78
Matteo Luca Ceriana 77
Andreina Contessa 76
Nelda Damiano 77
Alessandro Daniele Di Lorenzo 76
Marina Mattei 78
Marco Pierini 79
Mario Scalini 77

Museo Nazionale del Bargello, Firenze
Peter Aufreiter 79
Martina Bagnoli 80
Monica Bietti 79
Beatrice Buscaroli 79
Stefano Casciu 79
Paola D’Agostino 78
Flaminia Gennari Santori 78
Cecilie Hollberg 79
Lucretia Kargere-Basco 79
Jeannine Ogrody 78

Museo Archeologico Nazionale di Napoli
Teresa Elena Cinquantaquattro 76
Paolo Giulierini 77
Maria Paola Guidobaldi 78
Franco Marzatico 82
Serena Massa 78
Marina Mattei 78
Valeria Sampaolo 78
Francesco Sirano 76
Virginia Verardi 76
Gabriel Zuchtriegel 75

Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria
Simonetta Bonomi 76
Eva Degl’Innocenti 76
Mauro Felicori 76
Carmelo Malacrino 76
Franco Marzatico 82
Serena Massa 78
Anna Patera 75
Maddalena Pizzo 76
Francesco Sirano 76
Gabriel Zuchtriegel 75

Museo Archeologico Nazionale di Taranto
Eva Degl’Innocenti 76
Antonietta Dell’Aglio 76
Mauro Felicori 76
Franco Marzatico 82
Laura Masiello 75
Serena Massa 78
Anna Patera 75
Maddalena Pizzo 76
Francesco Sirano 76
Gabriel Zuchtriegel 75

Parco Archeologico di Paestum
Teresa Elena Cinquantaquattro 76
Maria Annunziata Cipriani 76
Eva Degl’Innocenti 76
Maria Paola Guidobaldi 78
Franco Marzatico 82
Serena Massa 78
Maddalena Pizzo 76
Francesco Sirano 76
Andrea Rosario Staffa 77
Gabriel Zuchtriegel 75

Palazzo Ducale di Mantova
Peter Assmann 79
Peter Aufreiter 77
Martina Bagnoli 80
Renata Casarin 76
Andreina Contessa 76
Nelda Damiano 77
Mauro Felicori 79
Katherine Getchell 80
Stefano L’Occaso 76
Giovanna Paolozzi Maiorca Strozzi 77

Palazzo Reale di Genova
Martina Bagnoli 80
Serena Bertolucci 77
Matteo Luca Ceriana 77
Nelda Damiano 77
Mauro Felicori 79
Luca Leoncini 79
Anna Mattirolo 77
Mario Scalini 77
Farida Simonetti 79
Elisabetta Starnini 76

Polo Reale di Torino
Peter Aufreiter 77
Annamaria Bava 77
Daria Cevoli 77
Mauro Felicori 77
Giordano Bruno Guerri 77
Anna Mattirolo 77
Andrea Merlotti 77
Giovanni Morale 79
Enrica Pagella 82
Mario Scalini 77

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • Lupo

    Cara Redazione se definite un successo nominare una commissione, per poi lasciare l’ultima parola a un Ministro, beati voi. Magari all’estero la politica si sarebbe tenuta lontana da questa scelta. Trovo comunque strano che un nome compaia in 5 (cinque!) musei, quando si potevano esprimere fino a 3 (tre!) preferenze.

    Comunque il Re è nudo e guardiamolo con il prosciutto sugli occhi, perché è “capace di mettere in circolo tante energie e competenze”, solo i soldi non è capace di mettere e le “danze” vere inizieranno quando i nuovi direttori prenderanno visione dei conti, dei debiti, dei restauri e delle manutenzioni che non si possono fare, perché la sbandierata autonomia finanziaria non risolve certo i problemi strutturali.

  • Michele Danieli

    Tante competenze in circolo?! Ma se sono tutti dipendenti di Soprintendenze! A parte qualche nome improbabile, e qualche nome non italiano, che fa tanto chic.

  • Alfredo C.

    Come è posibile che un candidato con il peggior punteggio tra i dieci scelti per ogni museo, che concorre in tre musei del sud, poi risulti tra i tre, in ognuno dei tre musei, tra i quali il ministro dovrà scegliere? Fanno bene i gioveni che scappano all’estero, è nauseante.