Vent’anni di Ville Aperte in Brianza. Edizione straordinaria per i “ponti” di primavera

Per due fine settimane – dal 23 aprile al 1° maggio 2022 – aprono 13 ville storiche in 13 comuni per far scoprire al pubblico tesori più o meno nascosti del patrimonio artistico e naturale lombardo

Villa Monastero Varenna
Villa Monastero Varenna

L’iniziativa Ville Aperte in Brianza compie 20 anni, e per l’occasione è previsto un programma speciale. La storica manifestazione all’insegna della riscoperta del patrimonio artistico e naturale brianzolo propone infatti una serie di aperture primaverili straordinarie, anticipando il ricco calendario di eventi che si terranno da aprile a ottobre. Per due fine settimana, dal 23 aprile al 1° maggio, aprono infatti 13 ville storiche in 13 comuni lombardi, con un percorso lungo oltre 120 km in cinque diverse province – non solo Monza e Brianza, ma anche Lecco, Como, Milano e, in autunno, Varese – stimolando la scoperta e conoscenza dei beni culturali, delle vie d’acqua e dei parchi del territorio.

I VEN’ANNI DI VILLE APERTE IN BRIANZA

Nata nel vimercatese, la manifestazione è cresciuta parallelamente al percorso di istituzione della provincia di Monza e Brianza: “È stata una sfida”, spiega il presidente della Provincia Luca Santambrogio, “da pochi comuni che aderivano alle prime edizioni, siamo arrivati agli 85 della scorsa edizione, la più sfortunata tra pandemia e maltempo ma che con oltre 27 mila presenze ci ha confermato lesistenza di un pubblico affezionato e presente”. La manifestazione unisce enti locali, associazioni e privati, come Brianzacque e la Fondazione Augusto Rancilio, con patrocini dalla Camera di Commercio di Milano Monza e Brianza e Lodi, ICOM Italia, il Touring Club, la Delegazione di Monza del FAI, l’Associazione Dimore Storiche Italiane e l’Associazione Interessi Metropolitani, l’Unione Nazionale Pro Loco Italiane, Italia Nostra (la sezione di Monza) e Regis – Rete dei giardini storici, oltre al patrocinio istituzionale del Ministero della Cultura.

Reggia di Monza
Reggia di Monza

LE APERTURE STRAORDINARIE DELL’EDIZIONE PRIMAVERA DI VILLE APERTE 

Per Ville Aperte “Ventennale” – edizione primavera si torna al format originale, che prevedeva l’apertura delle sole Ville di delizia, per la maggior parte complessi architettonici cinquecenteschi, nei Comuni di Arcore, Cesano Maderno, Desio, Meda, Monza, Vimercate (MB); Missaglia, Monticello, Varenna (Lecco); Cernobbio e Inverigo (Como); Bollate e Lainate (Città Metropolitana di Milano). Il calendario giorno per giorno si può consultare sull’apposito portale della manifestazione, dove compaiono tra le molte proposte la Reggia di Monza, Villa Borromeo D’Adda ad Arcore, Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno, Palazzo Trotti a Vimercate, Villa Monastero a Varenna, Villa Sormani Marzorati Uva a Missaglia e Villa Visconti Borromeo Litta a Lainate. Saranno proposti anche percorsi ad hoc nuovi e già visti, come il monzese Residenze nobiliari: dalla Villa Reale a Villa Mirabello, o ancora Il parco di Desio: da giardino di delizia a parco pubblico, fino alla bicicletta del 25 aprile alla scoperta dei paesaggi e delle ville della Brianza dipinti dai vedutisti ottocenteschi Lose.

– Giulia Giaume

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Giaume
Amante della cultura in ogni sua forma, è divoratrice di libri, spettacoli, mostre e balletti. Laureata in Lettere Moderne, con una tesi sul Furioso, e in Scienze Storiche, indirizzo di Storia Contemporanea, ha frequentato l'VIII edizione del master di giornalismo Walter Tobagi. Collabora con diverse riviste su temi culturali, diritti civili e tutto ciò che è manifestazione della cultura umana, semplicemente perché non può farne a meno.