Ecco com’è la Quadriennale d’arte. 10 video raccontano le 10 mostre della rassegna romana

Aria fresca sull’ambiente romano, un certo disorientamento dovuto alla carenza di un coordinamento superiore. Vi raccontiamo in video il primissimo giro dell’attesa rassegna

Quadriennale d’arte di Roma 2016
Quadriennale d’arte di Roma 2016

Come sono le primissime impressioni sulla Quadriennale d’arte di Roma, che questa mattina ha aperto la sue porte al Palazzo delle Esposizioni per la preview riservata al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e poi alla stampa? Molto variegate, come era facilmente prevedibile vista l’ampiezza del pool curatoriale e il grande numero di artisti coinvolti, ben 99. Le abbiamo chieste, le impressioni, a un gruppo di addetti e professionisti del mondo dell’arte, e ve le faremo ascoltare – sono video flash – a brevissimo su Artribune. Anticipiamo solo che molti hanno sottolineato positivamente la ventata di aria fresca che spira sull’ambiente romano, altri hanno rilevato un certo disorientamento dovuto alla carenza di un coordinamento superiore, che desse più sostanza al titolo Altri tempi, altri miti. Prevalgono, comunque, i giudizi favorevoli se non positivi: noi per ora vi raccontiamo le 10 mostre con altrettanti brevi video realizzati nelle sale, curate – nell’ordine che trovate nel montaggio – da Luigi Fassi, Luca Lo Pinto, Cristiana Perrella, Simone Ciglia & Luigia Lonardelli, Simone Frangi, Denis Viva, Domenico Quaranta, Michele D’Aurizio, Matteo Lucchetti, Marta Papini.

Massimo Mattioli

Dal 13 ottobre 2016 all’8 gennaio 2017
16. – Altri tempi altri miti
Palazzo delle Esposizioni
Via Nazionale 194 – Roma
www.quadriennale16.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.