Cino Zucchi disegna Fili d’Erba a Bergamo. Ecco il suo magazzino automatico hi-tech

Nella Bergamasca, è stata ultimato la realizzazione del nuovo magazzino automatico per l’azienda di arredamento Pedrali. Con giganteschi “fili d’erba” a ritmare le facciate

I Fili d'Erba di Cino Zucchi per l'azienda Pedrali in provincia di Bergamo - foto Filippo Romano
I Fili d'Erba di Cino Zucchi per l'azienda Pedrali in provincia di Bergamo - foto Filippo Romano

 

Concepito per essere attivo 24 ore su 24: è pronto per entrare in attività, il nuovo magazzino automatico Pedrali di Mornico al Serio (Bergamo), firmato da CZA – Cino Zucchi Architetti. Completamente automatizzata, la struttura è finalizzata allo stoccaggio di 16.880 pallet di prodotti finiti e semilavorati e presenta dimensioni – altezza 29 metri, superficie totale di 7mila metri quadri – direttamente legate all’attività ospitata all’interno. Collegato agli spazi industriali preesistenti, attraverso uno skytrain e otto navette autosterzanti, il magazzino si inserisce nel contesto rurale circostante mediante una serie di scelte progettuali che puntano a superare “il concetto di pura ‘mitigazione ambientale’ con cui molte strutture industriali sono trattate, diventando un segnale importante del radicamento di Pedrali e delle persone che vi lavorano in un territorio specifico come quello della pianura del Nord Italia”, come ha dichiarato Cino Zucchi.

FILI D’ERBA DECORATIVI
Tra le soluzioni messe in campo in tal senso, ad emergere è il ricorso ai cosiddetti “fili d’erba”, elementi ottenuto da profilati di alluminio estrusi: posizionati sui pannelli delle facciate, trattati in color alluminio naturale, si rivelano capaci di ritmare quest’ultime con una combinazione di segni obliqui e verticali. Inoltre, la scelta di assegnare dei colori di finitura distinti a seconda dell’orientamento delle pareti esterne, contribuisce alle definizione di uno “spettacolo ottico di grande suggestione”, nel quale “il volume sordo e uniforme del nuovo magazzino è così trasformato in un fenomeno visivo ricco di variazioni, una sorta di ‘amplificatore’ naturale delle ore del giorno e delle stagioni.”

LA FOTOGALLERY DI ARTRIBUNE
Il progetto, che ha ottenuto il parere favorevole della Commissione per la Qualità Urbana istituita dal Comune di Mornico al Serio, è stato accompagnato da due interventi di ulteriore collegamento con la campagna locale. Sul lato ovest si è infatti procedura con piantumazioni arboree a ridossa della sponda del fosso Mornichello; sul fronte sud è stata messa a punto la sistemazione a verde alberato, per definire un “cannocchiale di percorrenza e percettivo dell’attuale viabilità, corrispondente alla più antica via Francesca”. Ecco il report fotografico del nuovo magazzino automatico Pedrali, realizzato da Filippo Romano.

– Valentina Silvestrini

http://www.zucchiarchitetti.com/home.html
http://www.pedrali.it/it/

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Dal 2016 coordina la sezione architettura di Artribune, piattaforma per la quale scrive da giugno 2012, occupandosi anche della scena culturale fiorentina. Ha studiato architettura all’Università La Sapienza di Roma, città in cui ha conseguito l'abilitazione professionale. Ha intrapreso il percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi presso studi di architettura e all’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero fino al 2011. Successivamente ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia" della Scuola Normale Superiore di Pisa e ha curato gli eventi e la comunicazione della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura, a Perugia. I suoi articoli sono stati pubblicati anche su Abitare, abitare.it, domusweb.it, Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa, Cosebelle Magazine e Sky Arte. Oltre all'architettura, ama i viaggi e ha una predilezione per l'Asia e il Medio Oriente.