Una performance politica: in Danimarca ad Hostelbro due artisti candidati sindaco

Nasce in Danimarca il Partito per l’arte: due artisti si candidano a sindaco di un piccolo centro. Se è vero che la bellezza salverà il mondo, il loro programma è davvero serio

Giuseppe L. Bonifati e Linda Sugataghy, Kunstpartiet, 2016
Giuseppe L. Bonifati e Linda Sugataghy, Kunstpartiet, 2016

In tema di elezioni amministrative e ballottaggi, questa notizia che ci viene dai paesi nordici assume un aspetto ancora più significativo. Per la serie, lo votereste mai un politico artista? A Tirana con Edi Rama, attuale Primo Ministro d’Albania, lo hanno fatto. E ora, “Un nuovo spirito aleggia in Danimarca: il Kunstpartiet! La nostra fede è racchiusa in una sola frase: il Raggiungimento della Bellezza attraverso l´Arte”. Succede in Danimarca, dove due artisti Giuseppe L. Bonifati e Linda Sugataghy, rispettivamente un italiano e una ungherese, lanciano l’idea di una performance ininterrotta che durerà 18 mesi, fino a giugno 2017. Dove si colloca in tutto ciò la connessione tra arte e politica? I due, sotto il nick name di Jeppe e First Lady, vivono attualmente da candidati a Sindaco nella cittadina di Hostelbro. Quest’anno ricorre peraltro il cinquantenario delle politiche culturali del centro danese, lanciate nel 1966 dall’allora sindaco Kai K. Nielsen e dal direttore comunale Jens Johansen.

POLITICA E ARTE FINALMENTE INSIEME
Sembra una provocazione e, invece, è una cosa molto seria, che ha visto gli artisti impegnati per un anno nell’apprendimento della lingua locale. A che pro? Per fare porta a porta, e incontrare i cittadini per presentare il programma elettorale e per coinvolgerli, con l’aiuto dell’attore spagnolo Alberto Martinez Guinaldo, in una serie di performance collettive, che culmineranno nel festival di Hostelbro, in un’azione che coinvolge le istituzioni del luogo, ma anche una rete di associazioni e scuole. Ma quale è il programma elettorale del partito dell’arte? Un video, con il primo comizio lo spiega… Voi li votereste?

Santa Nastro

http://www.kunstpartiet.com/beautyaboveall

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.