Il ministro Franceschini e Matteo Renzi stanziano #unmiliardoperlacultura. Ecco regione per regione tutti gli interventi previsti

Ciò che è certo è che il Ministero dell’era Franceschini ha deciso di lasciare un segno, o quanto meno di dare una propria impronta nella gestione degli “affari culturali”. È quanto emerge molto chiaramente dal Piano Strategico Turismo e Cultura annunciato dal MIBACT stanziando la cifra colossale di un miliardo di euro, tratta dal Fondo […]

Ciò che è certo è che il Ministero dell’era Franceschini ha deciso di lasciare un segno, o quanto meno di dare una propria impronta nella gestione degli “affari culturali”. È quanto emerge molto chiaramente dal Piano Strategico Turismo e Cultura annunciato dal MIBACT stanziando la cifra colossale di un miliardo di euro, tratta dal Fondo Sviluppo e Coesione 2014 – 2020 per realizzare 33 interventi a favore del patrimonio culturale italiano e per promuovere il turismo culturale. Sono solo 13 le regioni dello Stivale che ne beneficeranno. Sorprende l’assenza della Sicilia da questo elenco.

ECCO TUTTI GLI INTERVENTI PREVISTI
30 milioni di euro saranno destinati al centro storico de L’Aquila. Lo scorso 6 aprile si è tristemente celebrato il settennale dal terremoto per una città e il suo comprensorio ancora gravemente feriti dagli avvenimenti del 2009. E mentre il Ministero si sta attivando per aprire la succursale abruzzese del Maxxi, come già riportato da Artribune, si mette in cantiere con il piano strategico il restauro delle mura cittadine, del Duomo e della chiesa di S. Maria a Paganica. 20 milioni sono stati inoltre programmati per i cammini religiosi di San Francesco e Santa Scolastica tra Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Umbria e Marche, mentre 20 milioni verranno utilizzati per la Appia Regina Viarum con la valorizzazione dell’antico tracciato romano fino a Brindisi e altrettanti per la via Francigena. 70 milioni, infine, andranno per il Ducato Estense ed i beni culturali ecclesiastici e pubblici danneggiati dal sisma e 170 per il completamento di rilevanti interventi di interesse nazionale del patrimonio culturale.

CAMPANIA
20 milioni è quanto spetterà al Museo Archeologico di Napoli, nella sua nuova era sotto Paolo Giulierini. Il Museo, tra gli archeologici più imponenti di Europa beneficerà di opere strutturali per migliorare gli spazi espositivi. Rimanendo in Campania, il Museo di Capodimonte, riceverà 30 milioni di euro per mettere a nuovo la cinta muraria, l’allestimento delle sale e i collegamenti con la città, tema nodale come già sottolineato nel “Talk Show” di Artribune uscito sul numero in corso dal direttore Sylvain Bellainger. 40 milioni invece saranno disponibili per la Reggia di Caserta, con il completamento delle opere di restauro del monumento e del suo parco; 20 milioni arriveranno a Paestum e al suo Museo e 10 ad Ercolano; 40 milioni saranno dedicati a Pompei e ai suoi scavi, negli scorsi anni al centro di una campagna di sensibilizzazione a livello internazionale per la condizione iniqua del parco archeologico. 25 milioni saranno destinati al parco archeologico dei Campi Flegrei a Bacoli, Giugliano, Pozzuoli-Rione Terra.

EMILIA ROMAGNA
Anche l’Emilia Romagna beneficerà del piano strategico con il completamento del con 35 milioni complessivi che ricadranno sul Museo della Shoah di Ferrara ed alcune chiese su Bologna.

FRIULI VENEZIA GIULIA
Il Porto Vecchio di Trieste riceverà un contributo di oltre 50 milioni con il progetto di trasformarlo in un grande attrattore culturale transfrontaliero.

LAZIO
La Capitale vedrà 49 milioni tra la riconversione dell’ex complesso militare Cerimant a Tor Sapienza e Palazzo Barberini.

CALABRIA
15 milioni, invece, saranno messi a budget per l’adeguamento strutturale e l’allestimento della Galleria Nazionale d’Arte Moderna.

LIGURIA
70 milioni sono stati messi in cantiere per il restauro e la valorizzazione dell’ex carcere borbonico di Santo Stefano; 6 milioni per il restauro e il riallestimento del Museo del Palazzo Reale di Genova. 15 milioni saranno destinati per interventi per il recupero e la valorizzazione turistico-culturale del waterfront di Genova.

LOMBARDIA
40 milioni sono previsti per il progetto Grande Brera con l’ampliamento della Pinacoteca e l’adeguamento della caserma Mascheroni Magenta e Caracciolo per i nuovi spazi dell’Accademia di Belle Arti; 12 milioni di euro invece per il restauro complessivo del Palazzo Ducale di Mantova.

PIEMONTE
25 milioni saranno utilizzati per il recupero e la valorizzazione della Cittadella di Alessandria; 15 milioni per il restauro delle Cavallerizze e dei Giardini Reali di Torino con il restauro dei bastioni cinquecenteschi e del verde e la realizzazione di nuovi percorsi.

PUGLIA
5 milioni sono previsti per il progetto di adeguamento funzionale della Cittadella della Cultura a Bari; 20 milioni per il recupero del patrimonio culturale delle isole Tremiti.

TOSCANA
40 milioni verranno sfruttati per il completamento dei Nuovi Uffizi e la realizzazione del percorso che unisce il museo a Palazzo Vecchio tramite il Corridoio Vasariano; 60 milioni per il completamento del Nuovo Auditorium di Firenze.

UMBRIA
5 milioni occorrono per l’ampliamento della Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia con l’esposizione delle collezioni dell’Ottocento e del Novecento nella Villa del Cardinale.

VENETO
8 milioni saranno utilizzati per il restauro e l’adeguamento della nuova sede del Museo Orientale di Venezia.

SARDEGNA
15 milioni, infine, verranno spesi nell’Isola per il recupero e la valorizzazione a fini turistico-culturali del patrimonio edilizio dell’isola della Maddalena realizzato nell’ex Arsenale.

www.beniculturali.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.