Choices, l’art week di Parigi dedicata al collezionismo. Da Saint-Germain a Marais, fino al Palais de Tokyo: ecco le immagini

Si è appena chiusa a Parigi la terza edizione di Choices – collectors week end, manifestazione artistica, organizzata da Marion Papillon, che punta a rafforzare il legame tra lo spettatore e l’artista, il pubblico e il privato, il passato e il presente. Con i diversi attori dell’ambito artistico impegnati in prima persona in questo progetto con i loro differenti ruoli, dal promoter al […]

Si è appena chiusa a Parigi la terza edizione di Choices – collectors week end, manifestazione artistica, organizzata da Marion Papillon, che punta a rafforzare il legame tra lo spettatore e l’artista, il pubblico e il privato, il passato e il presente. Con i diversi attori dell’ambito artistico impegnati in prima persona in questo progetto con i loro differenti ruoli, dal promoter al collezionista. Protagoniste indiscusse le gallerie, messe al centro dell’attenzione con un programma ricco di eventi organizzati geograficamente in sette punti di Parigi. A partire dalla mostra collettiva intitolata Choices, curata al Palais de Tokyo da Laurent Le Bon e Emilie Bouvard, che ha riunito ben trentasei opere presentate da altrettante gallerie. Presente in mostra, ed eccezionalmente prestata per l’occasione dal Centre Pompidou, l’opera Fenêtre di Ellsworth Kelly: la tela ritrova il suo posto originale, ossia il suo primo luogo di esposizione nel 1949, una parete tra due finestre del Palais de Tokyo.

COINVOLTI TUTTI I DISTRETTI GALLERISTICI
Un percorso di vernissage e conferenze ha coinvolto le gallerie di Concorde-Palais Royale, Saint-Germain, Jussieu-Bastille, Marais, Belleville e Pantin, unico luogo in banlieau parigina, dove ha sede la grande galleria di Thaddeus Ropac. Rimarcabile è stata la tavola rotonda tenutasi alla galleria Jean Fournier intitolata Archives revees, memoires de peintre (Archivi sognati, memorie del pittore), organizzata all’interno del progetto Labex Art H2H, alla presenza dell’artista Jean Francois Morige. Choices è un iniziativa volta al sostegno della creazione contemporanea che punta a Parigi come città simbolo dell’arte contemporanea ed è organizzata in collaborazione con il Ministero della Cultura e della Comunicazione della città di Parigi. Ecco a voi le foto della mostra al Palais de Tokyo…

– Silvia Neri

www.choices.fr

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Silvia Neri
Silvia Neri nasce a Vicenza nel 1985. Si laurea nel 2010 in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Padova con una tesi in Storia dell'Arte contemporanea su Cremaster 3 di Matthew Barney. Nel 2008/2009 collabora con il Centro Nazionale di Fotografia di Padova. Scrive dal 2010 per la rivista AreaArte e collabora con artisti per la realizzazione di video e cortometraggi e allestimento di esposizioni d'arte. Vive a Parigi dove studia Art Contemporain et Nouveaux Medias a un master recherche all'Université di Paris 8 e collabora con la Galerie Bernard Bouche.