Salone Updates: a Palazzo Clerici due anni di storie del design europeo. Il dietro-le-quinte raccontato con video a catalogo

A Palazzo Clerici (Atelier Clerici), tra il cortile d’ingresso e il primo piano, il design si espone, si celebra, senza eccessi, come frutto di processo. Sviluppo tra intuizione e prodotto che spinge l’idea, il progetto a penetrare la materia, tra rocce, vetro, lamiera, acciaio, intarsi, arredi componiili e persino coperte performanti. Ma nella stanza numero […]

European Design Stories, Atelier Clerici, Milano 2016


A Palazzo Clerici (Atelier Clerici), tra il cortile d’ingresso e il primo piano, il design si espone, si celebra, senza eccessi, come frutto di processo. Sviluppo tra intuizione e prodotto che spinge l’idea, il progetto a penetrare la materia, tra rocce, vetro, lamiera, acciaio, intarsi, arredi componiili e persino coperte performanti. Ma nella stanza numero 12, una fra le più piccole e l’unica ad essere completamente oscurata, European Design Stories. Reflection of Contemporary Design in European Countries riflette sulle comunità, sulle persone che hanno reso il design un meccanismo, una strategia funzionale ed estetica di cui la quotidianità non può fare a meno. Nella stanza di Palazzo Clerici è presente solamente uno schermo, una facciata composta da volumi di cartone bianco, sovrapposti gli uni agli altri e leggermente sfalsati tra loro, così da creare una sorta di apparente tridimensionalità dei video proiettati sulla superficie. Alcune sedie attorno invitano a prendere visione delle storie, dei racconti raccolti durante il 2015, attraverso moltissimi viaggi compiuti in diversi paesi europei, visitando workshop, studi di progettazione e più di trenta realtà diverse, tra designer, imprese e progetti.

DA CARLO MOLLINO AL DUO ZANELLATO/BORTOLOTTO
Il project manager è Andrea Štokrová e il suo Creative Team è composto da Adam Štěch, Jan Kloss, Matěj Činčera, Tomáš Souček, Jan Rybák e Darina Zavadilová. Tutti loro hanno viaggiato centinaia di chilometri per riprendere interviste e testimonianze che mostrassero il dietro-le-quinte di progetti di design di successo, a partire dai momenti di viaggio (da Praga a Vienna, a Bratislava, a Milano, a Pavia, ma anche a Udine, Vaduz, Vals, etc.) fino alle voci dei protagonisti. Formulando vere e proprie pagine di diario incluse in alcuni minuti di girato. Fino a domenica sarà dunque possibile sedersi e visionare la storia nascosta di Carlo Mollino, così come il Bus stop project nella campagna austriaca, ma anche le sperimentazioni architettoniche operate nelle terme di Vals, in Svizzera, e persino la storia del duo Zanellato/Bortolotto e le loro due case history dal titolo Sofa for Marlo & Isaure Le Sacre / Sofa for Korean Market Mosaic Carpet. Da non dimenticare, inoltre, sotto l’unica lampada accesa, di sfogliare il catalogo di oltre trecento pagine che racconta il lavoro di quasi due anni di analisi.

Ginevra Bria

Fino al 17 aprile 2016
Atelier Clerici
Brera Design District
Via Clerici 5 – Milano
http://www.europeandesignstories.com

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.