Lo Strillone: successo Expo, a Milano +50% di ingressi nei musei su Il Sole 24 Ore. E poi turismo sul Web, vandali sui monumenti sovietici

“Oltre 1 milione e mezzo di ingressi, contro il milione circa dello stesso periodo nel 2014”. Arrivano i dati ufficiali del Comune di Milano, riportati da Il Sole 24 Ore, a dire qualcosa di definitivo sull’impatto dell’Expo per la città di Milano, specificatamente per i musei cittadini. “Per valutare l’effetto di Expo anche sul mondo […]

Quotidiani
Quotidiani

Oltre 1 milione e mezzo di ingressi, contro il milione circa dello stesso periodo nel 2014”. Arrivano i dati ufficiali del Comune di Milano, riportati da Il Sole 24 Ore, a dire qualcosa di definitivo sull’impatto dell’Expo per la città di Milano, specificatamente per i musei cittadini. “Per valutare l’effetto di Expo anche sul mondo dell’arte e della cultura, il Comune del capoluogo lombardo ha preso in considerazione i dati relativi agli ingressi negli otto musei civici con biglietteria (Musei del Castello, Museo del Novecento, Gam, Museo Archeologico, Museo di Storia Naturale, Acquario, Museo del Risorgimento, Palazzo Morando) e in sei tra i più importanti musei statali o privati con biglietteria (Museo della Scienza e della tecnologia, Museo Poldi Pezzoli, Museo del Duomo, Pinacoteca di Brera, Museo Teatro alla Scala e Gallerie d’Italia)”. I risultati? “Il boom di visitatori è stato particolarmente evidente al Castello Sforzesco (+128%), al Museo del Duomo (+382%) e a Palazzo Morando (+42%). Vera e propria esplosione in agosto e settembre, che non solo hanno visto raddoppiare o triplicare i visitatori di alcuni musei (Castello Sforzesco e Duomo), ma che soprattutto hanno invertito la tendenza storica al calo estivo di turisti in città”.

Turismo sul Web, in arrivo finanziamenti per 8 milioni di euro. Il Corriere della Sera informa che “c’è tempo fino al 18 gennaio 2016 per rispondere al bando che finanzia con almeno 400mila euro a progetto (8 milioni complessivi), le iniziative utili a mettere in rete micro e piccole imprese del turismo. Tra le attività, promozioni del territorio su mercati esteri, social marketing, pacchetti turistici innovativi”. I vandali se la prendono coi monumenti sovietici. Non hanno frontiere le aggressioni contro opere d’arte e patrimonio culturale: Italia Oggi racconta di “memoriali, busti, complessi scultorei danneggiati, episodi che si sono verificati soprattutto in Polonia, Ucraina e nelle repubbliche baltiche, tra i governi più critici nei confronti di Vladimir Putin e della sua politica estera espansionista”.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.