Salone Updates: tra arte contemporanea e design nello showroom Moroso. Complementi d’arredo firmati Jörg Shellmann con le opere di dieci artisti, da Daniel Buren a Cindy Sherman

Quello che a una prima occhiata distratta sembrerebbe il set fotografico per il nuovo editorial di una rivista patinata, è in realtà una mostra d’arte a tutti gli effetti, che ribadisce e celebra le affinità elettive tra uno dei più famosi brand del design italiano e il mondo dell’arte minimal e concettuale. Il tedesco Jörg […]

Quello che a una prima occhiata distratta sembrerebbe il set fotografico per il nuovo editorial di una rivista patinata, è in realtà una mostra d’arte a tutti gli effetti, che ribadisce e celebra le affinità elettive tra uno dei più famosi brand del design italiano e il mondo dell’arte minimal e concettuale. Il tedesco Jörg Shellmann è al tempo stesso designer, editore e gallerista. Con la sua Shellman Art ha sviluppato il progetto Wall Works, una serie di installazioni site-specific di artisti del calibro di Daniel Buren, Liam Gillick, Donald Judd, Gerhard Merz, poi acquisite dalla Nationalgalerie di Berlino.
Insieme ai lavori di altri artisti, dal duo anglo-italiano Gilbert & George a Sol Lewitt, queste opere murali dialogano con una serie di complementi d’arredo disegnati dallo stesso Shellmann, che Moroso ha deciso di realizzare e distribuire. Nella Light Box di Cindy Sherman, una misteriosa creatura fluttua in quello che appare come una sorta di liquido amniotico (si tratta, in realtà, di uno scatto subacqueo di un piccolo giocattolo). Anche questo, da vedere nella nostra fotogallery…

Giulia Marani

Showroom Moroso
Via Pontaccio 8 – Milano
www.moroso.it

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Marani
Giornalista pubblicista, vive a Milano. Scrive per riviste italiane e straniere e si occupa della promozione di progetti editoriali e culturali. Dopo la laurea in Comunicazione alla Statale di Milano si specializza in editoria a Paris X-Nanterre. La passione per l’universo del progetto nasce proprio a Parigi, dove lavora nella redazione della rivista Architectures à vivre (dal 2007 al 2012) e partecipa al lancio di EcologiK, la prima rivista francese dedicata alla progettazione ecoresponsabile. Collabora con Artribune dal 2013 e coordina le pagine dedicate al design da gennaio 2019.