Da Vittorio Veneto a Castelbuono. In Sicilia arriva Codalunga, lo spazio-progetto di Nico Vascellari. Opening al Castello, nei giorni dell’Ypsigrock, il super festival di musica indie ed electro

L’estate in musica siciliana è nel segno dell’Ypsig, come ogni anno nonostante le incertezze economiche che avevano allarmato organizzazione e stuolo di fan. Il mega festival del rock indipendente, con incursioni eccellenti nel mondo dell’elettronica, torna tra il 9 e l’11 agosto nella storica cornice di Casltelbuono, confermandosi, con l’ottimo cartellone, come uno degli appuntamenti […]

L'Ypsigrock, a Castelbuono

L’estate in musica siciliana è nel segno dell’Ypsig, come ogni anno nonostante le incertezze economiche che avevano allarmato organizzazione e stuolo di fan. Il mega festival del rock indipendente, con incursioni eccellenti nel mondo dell’elettronica, torna tra il 9 e l’11 agosto nella storica cornice di Casltelbuono, confermandosi, con l’ottimo cartellone, come uno degli appuntamenti più densi e pregevoli d’Italia in ambito sonoro. Negli anni approdo per artisti, band e dj tra i più straordinari al mondo, l’Ypsigrock vedrà sfilare nella consueta tre giorni di concerti – con annessi camping e feste al chiaro di luna – ospiti come Deptford GothEfterklangIndiansLocal NativesMetzRoverShout Out LoudsSuuns, Erol Alkan, Editors, Holy Other, The Drums. Da Europa e Usa, un mix di electro, electo-dark, post-hardcore, indie, alternative rock e sperimentazioni varie. E non manca nemmeno l’arte contemporanea, in una veste assolutamente in tema, grazie alla mostra accolta dal Museo Civico castelbuonese, nell’austero Castello dei Ventimiglia, prospiciente alla piazza in cui si esibiscono le band.

L'Ypsigrock, a Castelbuono
L’Ypsigrock, a Castelbuono

Si tratta di un evento targato Codalunga, lo spazio-progetto inaugurato nel 2005 da Nico Vascellari, nel centro storico di Vittorio Veneto, in cui artisti e musicisti hanno lavorato nel segno di una sana ibridazione tra linguaggi: palinsesti fitti, ritmi frenetici, tanto punk, indie e hardcore, ma anche videoarte, fotografia, grafica, performance, per un posto – tra i primi artist-run space italiani – che è stato e continua a essere cellula creativa irrequieta nel cuore della provincia del Nord Est.
A Castelbuono Codalunga arriva con un amostra, a cura di Laura Barreca, che è una specie di autoritratto umorale: una selezione di video e opere su carta (disegni e collage), tutti di artisti che hanno contribuito alla programmazione dello spazio. Esposte anche, per la prima volta, le video documentazioni delle tante attività di Codalunga, un racconto fatto di parole, suoni, immagini in movimento, che restituisce tutta la vitalità di questo luogo in forma di progetto (o viceversa). Gli artisti? Tra emergenti e qualche nome di punta della scena internazionale, un gruppo di qualità, per una piccola mostra di memorie in trasferta: GG Allin, Carlos Casas, Mike Connely, Bjorn Copeland, John Duncan, Dominick Fernow, GGP, Invernomuto, Pierre, Prurient, Ries Straver, Dennys Tyfus, Nico Vascellari, Nate Young, Z’EV.

– Helga Marsala

“Codalunga”
opening: 9 agosto 2013, ore 19
Museo Civico di Castelbuon0 – P.zza Castello
www.museocivico.eu
ww.codalunga.org
www.ypsigrock.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Dal 2018 lavora come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.