Lo Strillone: tutti pazzi per David Bowie in mostra a Londra, su La Repubblica prevendite da record. E poi Montanari dà lezioni d’arte ai più piccoli, nuove letture per Kulturinfarkt, Buscaroli recensisce il Modì milanese…

Numeri da disco d’oro per il Duca Bianco: una breve su La Repubblica per i 26mila biglietti staccati, in prevendita, per la mostra che al Victoria & Albert Museum omaggia David Bowie.  Beatrice Buscaroli firma la corposa recensione che Il Giornale dedica al Modì in mostra a Palazzo Reale. Tavole futuriste per raccontare Pirandello: su L’Unità le illustrazioni con cui Michele […]

Quotidiani
Quotidiani

Numeri da disco d’oro per il Duca Bianco: una breve su La Repubblica per i 26mila biglietti staccati, in prevendita, per la mostra che al Victoria & Albert Museum omaggia David Bowie.  Beatrice Buscaroli firma la corposa recensione che Il Giornale dedica al Modì in mostra a Palazzo Reale.

Tavole futuriste per raccontare Pirandello: su L’Unità le illustrazioni con cui Michele Rocchetti accompagna la ristampa, per le edizioni di Orecchio Acerbo, della novella Effetti d’un sogno interrotto; Burri a Verona e il Novecento in mostra a Forlì per La Stampa. Tomaso Montanari pedagogo su Il Fatto Quotidiano: nella pagina dedicata ai più piccoli l’analisi de La libertà che guida il popolo di Delacroix.

La querelle sul Banksy all’asta a tutta pagina su Quotidiano Nazionale; a distanza di mesi dalla sua pubblicazione Kulturinfarkt continua a tenere banco: l’apologia liberal che sconfessa i contributi pubblici alla cultura nell’Elzeviro di Severino Salvemini su Corriere della Sera.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.