London Updates: tornano prepotenti le mitologiche interviste ai galleristi italiani in fiera. Ecco come è andata Frieze secondo loro

Raucci\Santamaria, Fonti, T293, Noero, Lorcan O’Neil, Massimo De Carlo e Giò Marconi. I magnifici sette galleristi italiani presenti in questa edizione 2012 di Frieze. Abbiamo cercato di ragionare con loro sull’atmosfera che si è respirata nella fiera londinese quest’anno, sull’eventuale influenza (positiva o negativa) di Frieze Masters, la nuova fiera contemporanea e dedicata all’arte antica ed […]

Raucci\Santamaria, Fonti, T293, Noero, Lorcan O’Neil, Massimo De Carlo e Giò Marconi. I magnifici sette galleristi italiani presenti in questa edizione 2012 di Frieze. Abbiamo cercato di ragionare con loro sull’atmosfera che si è respirata nella fiera londinese quest’anno, sull’eventuale influenza (positiva o negativa) di Frieze Masters, la nuova fiera contemporanea e dedicata all’arte antica ed al Novecento. Gli abbiamo chiesto come, a chi e quanto hanno venduto e come avessero trovato quest’anno il pubblico.
Ci hanno risposto in maniera interessante, lucida e spesso molto diversa. Per alcuni a Londra ci sono stati molti meno italiani, per altri ve ne sono stati di più. Poi c’è la concorrenza di Parigi e le questioni di ordine fiscale. Alcuni hanno venduto a collezionisti europei, altri invece hanno intercettato clienti provenienti da più lontano: Russia o Brasile. Tutti, in realtà, sono sembrati piuttosto soddisfatti di questa edizione che sembra non subire più di tanto gli effetti della grande crisi economica che da molti anni sta fiaccando l’Europa. Ecco i loro pareri nella nostra ormai tradizionale mitragliata di video-mini-interviste.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.