Scarpe e mattoncini colorati. A Firenze, in occasione della Vogue Fashion Night Out, arriva anche la “Lego Art” di Finn Stone

Lui si chiama Finn Stone, ed è un artista londinese salito recentemente alla ribalta per le sue divertenti creazioni realizzate con coloratissimi mattoncini Lego. Stone è sbarcato a Firenze in questi giorni, protagonista di una mostra-performance organizzata il 18 settembre in occasione dell’inaugurazione del nuovo Paragon Store. L’evento, che fa parte del ricco programma della […]

Finn Stone - Lego stilettos

Lui si chiama Finn Stone, ed è un artista londinese salito recentemente alla ribalta per le sue divertenti creazioni realizzate con coloratissimi mattoncini Lego. Stone è sbarcato a Firenze in questi giorni, protagonista di una mostra-performance organizzata il 18 settembre in occasione dell’inaugurazione del nuovo Paragon Store. L’evento, che fa parte del ricco programma della Vogue Fashion Night Out, si compone di una mostra di lavori già realizzati (sculture in mattoncini Lego di oggetti fashion come cappelli o stilettos) e di una performance live durante la quale l’artista produrrà un nuovo lavoro sotto gli occhi degli spettatori.
La “Lego Art”, così è stata battezzata questa nuova tendenza che spopola nei design e fashion blog del momento, è stata scelta da Artcrafts International – proprietaria dei negozi Paragon – per promuovere il lancio da parte del brand di calzature Crocs di una collezione realizzata su licenza Lego e caratterizzata dalla presenza dei mattoncini sulla nota scarpa in gomma.

– Valentina Tanni

LEGO ART IN TOWN (Bricks and Crocodiles)
Martedì 18 settembre 2012
Spazio Paragon
Via del Corso, 29/r – Firenze
www.paragonshop.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.