Lo Strillone: Roger Fry e “quelli di Bloomsbury” al Mart su La Repubblica. E poi Marcello Gallian, mezzo secolo di campagne elettorali, il padiglione di arte islamica del Louvre…

Dopo anni di arbitrario oscuramento torna alle stampe per Marsilio il Bassofondo di Marcello Gallian, scrittore e pittore cornuto e mazziato: osteggiato dal regime che aveva imbolsito il fascismo in cui credeva lui, ovviamente obnubilato nel dopoguerra. Oggi riabilitato, a tutta pagina, su Libero. Mezzo secolo di campagne elettorali: a poche settimane dalla sfida Romney […]

Quotidiani
Quotidiani

Dopo anni di arbitrario oscuramento torna alle stampe per Marsilio il Bassofondo di Marcello Gallian, scrittore e pittore cornuto e mazziato: osteggiato dal regime che aveva imbolsito il fascismo in cui credeva lui, ovviamente obnubilato nel dopoguerra. Oggi riabilitato, a tutta pagina, su Libero.

Mezzo secolo di campagne elettorali: a poche settimane dalla sfida Romney – Obama la Fondazione Sandretto mette in mostra immagini delle più eccitanti contese a stelle e strisce dal dopoguerra ad oggi. Con ampio primo piano su La Stampa.

Bronzi da tutto il mondo in mostra a Londra, con richiamo in prima su Italia Oggi; una breve su Il Giornale per i progetti di Nervi esposti a Mantova. Tutti a Parigi per l’inaugurazione del padiglione di arte islamica del Louvre, disegnato dal nostro Bellini: reportage su Quotidiano Nazionale.

Sarfatti e l’illuminazione di design in mostra alla Triennale, con doppia pagina su Corriere della Sera; Roger Fry and friends su La Repubblica: ampio risalto alla mostra che il Mart dedica a “quelli di Bloomsbury”.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.