Lo Strillone: Luca Zevi e la sua Biennale di Architettura su Venerdì. E poi RIP Franz West, Daniel Buren archeologico, Fuksas e la rinascita di Detroit…

L’Austria piange Franz West, 65 anni: su Libero, Il Giornale e (più approfondito) La Repubblica il coccodrillo per la scomparsa dello scultore premiato, solo un anno fa, con il Leone d’Oro alla carriera. Quintavalle, per il Corriere della Sera, firma un ricordo che entra nel merito di un percorso artistico segnato dalla sensualità. Vincenzo Agnetti […]

Quotidiani
Quotidiani

L’Austria piange Franz West, 65 anni: su Libero, Il Giornale e (più approfondito) La Repubblica il coccodrillo per la scomparsa dello scultore premiato, solo un anno fa, con il Leone d’Oro alla carriera. Quintavalle, per il Corriere della Sera, firma un ricordo che entra nel merito di un percorso artistico segnato dalla sensualità.

Vincenzo Agnetti in mostra a Foligno e a tutta pagina, su L’Unità, per la recensione firmata da Renato Barilli; Tullio Pericoli e Mario Giacomelli con Avvenire a Senigallia. Uova Fabergé e altre decine di tesori dell’arte orafa da San Pietroburgo alla Reggia di Venaria via La Stampa.

Area archeologica in provincia di Catanzaro: spunta un’installazione firmata Daniel Buren e Sette corre a farci un giro. Il Venerdì a tu per tu con Luca Zevi, per una Biennale di Architettura che comincia a non poterne più di archistar; a proposito di big del compasso: Fuksas, su L’Espresso, celebra la rinascita di Detroit, palestra che le linee di domani. Mentre Celant si emoziona per Prieto all’Hangar Bicocca. Le Corbusier e soci a Venezia, Ghirri a Milano ed Hopper a Madrid: questo ed altro per il giro d’Europa proposto da Panorama.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.