Il segreto (anzi la ratifica) di Pulcinella. Il Cda di BolognaFiere decide ma non annuncia: a dirigere Arte Fiera andrà la coppia Claudio Spadoni e Giorgio Verzotti

Siccome non c’è già un ritardo colossale, il Cda di BolognaFiere si prende altri dieci giorni per l’annuncio ufficiale. Annuncio di qualcosa che ormai sanno tutti da giorni, anche agli antipodi della città delle torri pendenti: la prossima edizione di Arte Fiera – come anticipato anche da Artribune, che anzi ha già raccolto opinioni in […]

Claudio Spadoni e Giorgio Verzotti

Siccome non c’è già un ritardo colossale, il Cda di BolognaFiere si prende altri dieci giorni per l’annuncio ufficiale. Annuncio di qualcosa che ormai sanno tutti da giorni, anche agli antipodi della città delle torri pendenti: la prossima edizione di Arte Fiera – come anticipato anche da Artribune, che anzi ha già raccolto opinioni in merito nei giorni di Roma Contemporary – sarà diretta dalla coppia Claudio Spadoni e Giorgio Verzotti, come stabilito dal Cda dell’ente fieristico nella riunione di oggi 28 maggio.
La presentazione ufficiale, tuttavia, è prevista per il 6 giugno: le uniche indicazioni trapelate, in una comunicazione alquanto traballante, parlano di uno Spadoni, dal 2002 direttore del Mar di Ravenna, che si prenderà cura della sezione arte moderna, mentre Verzotti – esperienze al Mart e Palazzo Grassi in curriculum, oltre a collaborazioni con la stessa Arte Fiera – seguirà l’area dell’arte contemporanea. Riflessioni? Molte ne sono già state fatte: viene da pensare che le direzioni condivise, almeno in Italia, non hanno portato particolare fortuna, si veda la tormentata storia di MiArt. Peraltro qui la coppia, altra cosa ampiamente annunciata, pare sia destinata a trasformarsi in un sostanziale triumvirato, se sarà confermato l’incarico “pesante” a Gianfranco Maraniello per gli eventi off…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.