Lazzi sberleffi dipinti. Dario Fo pittore conquista Palazzo Reale, da Milano il video-blitz e la gallery della mostra

”La città di Milano ha un debito intellettuale di lunga data nei confronti di Dario Fo”. Con queste parole l’Assessore alla Cultura Stefano Boeri introduce Dario Fo (Varese, 1926) durante la conferenza stampa che anticipa il percorso artistico dedicato al Premio Nobel; mostra che verrà inaugurata il 24 marzo a Palazzo Reale. Inoltre, in attesa, […]

La città di Milano ha un debito intellettuale di lunga data nei confronti di Dario Fo. Con queste parole l’Assessore alla Cultura Stefano Boeri introduce Dario Fo (Varese, 1926) durante la conferenza stampa che anticipa il percorso artistico dedicato al Premio Nobel; mostra che verrà inaugurata il 24 marzo a Palazzo Reale. Inoltre, in attesa, per svelare lentamente il processo creatore di Fo in pittura, a Palazzo Reale verrà ricostruita la sua Bottega d’artista, un vero e proprio laboratorio che aprirà in anteprima, e gratuitamente, dal 13 al 18 marzo (solo su prenotazione).
La mostra Dario Fo a Milano. Lazzi sberleffi dipinti presenterà al pubblico oltre quattrocento opere: dalle pitture dei primi anni ai collage e agli arazzi, fino ai recenti acrilici di grandi dimensioni. In mostra anche oggetti di scena, maschere, marionette e burattini, tra cui quelli storici appartenuti alla famiglia Rame. Saranno esposti anche disegni, schizzi, acquarelli, bozzetti di costumi, fondali, ampie scenografie, locandine e stampe che per osmosi sono diventati parte integrante della drammaturgia della Compagnia Teatrale Fo – Rame.

Tra satira Politica e di Costume, la mostra, come preannunciato dallo stesso Fo, farà emergere le conoscenze pittoriche dell’autore tra Giotto e Rossini, tra Michelangelo e Stravinsky. Infine, grazie ad inediti montaggi video, la mostra illustrerà in maniera esaustiva il contesto culturale e storico delle attività teatrali di Fo, prefigurando la linea del tempo di un personaggio che, dal Lago Maggiore si trasferì a Milano per frequentare l’Accademia di Brera e per incontrare maestri come Achille Funi, Carlo Carrà e Aldo Carpi. Molte cose le spiega direttamente lui, nell’ampio brano video preso nel blitz di Artribune, assieme alla ricca fotogallery.

– Ginevra Bria

Dal 24 marzo al 3 giugno 2012
Palazzo Reale – Milano
www.mostradariofo.it


 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.