Indovinate un po’ come si festeggiano i 20 anni del cinema Nuovo Sacher? Nanni Moretti porta a Trastevere l’ultimo film di Banksy

Banksy arriva a Trastevere? Proprio così, ma non per un “pezzo” su muro, bensì per la proiezione di Exit Through the Gift Shop, il mockumentary ispirato all’artista inglese e ad altri protagonisti della scena della street art internazionale. Ma la vera notizia sta nel luogo della proiezione: il cinema Nuovo Sacher. La sala è infatti […]

Una scena di Exit Through the Gift Shop

Banksy arriva a Trastevere? Proprio così, ma non per un “pezzo” su muro, bensì per la proiezione di Exit Through the Gift Shop, il mockumentary ispirato all’artista inglese e ad altri protagonisti della scena della street art internazionale. Ma la vera notizia sta nel luogo della proiezione: il cinema Nuovo Sacher. La sala è infatti la storica roccaforte di Nanni Moretti, il quale – in collaborazione con PFA Films e Feltrinelli Real  Cinema – ha scelto proprio il film di Banksy (peraltro candidato all’Oscar come miglior documentario) per celebrare i 20 anni di apertura dell’arena. La proiezione si terrà domenica 13, alle undici di mattina, con ingresso libero.
Difficilmente Banksy si presenterà a un eventuale dibattito post proiezione, e non potremo mai sapere cosa ne pensa della torta sacher. In compenso i cinefili si domandano: che Nanni si stia appassionando all’arte contemporanea?

– Saverio Verini

Domenica 13 novembre 2011 – ore 11.00
Largo Ascianghi, 1 – Roma
www.sacherfilm.eu

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Saverio Verini
Saverio Verini (1985) è curatore di progetti espositivi, festival, cicli di incontri legati all’arte e alla cultura contemporanea. Ha all’attivo collaborazioni con istituzioni quali Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, MACRO, Accademia di Francia a Roma – Villa Medici, American Academy in Rome, Fondazione Ermanno Casoli, Fondazione Pastificio Cerere, Istituto Polacco di Roma, Civitella Ranieri Foundation. Attualmente si occupa del coordinamento mostre della Fondazione Memmo di Roma. Nel 2018 ha pubblicato per PostmediaBooks la monografia “Roberto Fassone. Quasi tutti i racconti”.