London Updates: io so’ io, e vvoi… Charles Saatchi snobba il Frieze people, e scodella una coloratissima minestra riscaldata

Il più figo di Londra? Ma naturalmente, lui, Charles Saatchi. Mentre tutti – galleristi, fondazioni, musei – inaugurano in occasione di Frieze Art Fair, o comunque offrono una programmazione a lungo termine, lui chiude (non senza, tuttavia, aver offerto, martedì 12 ottobre, un evento riservatissimo ai suoi ospiti mentre a Regent’s Park inaugurava la fiera). […]

Il più figo di Londra? Ma naturalmente, lui, Charles Saatchi. Mentre tutti – galleristi, fondazioni, musei – inaugurano in occasione di Frieze Art Fair, o comunque offrono una programmazione a lungo termine, lui chiude (non senza, tuttavia, aver offerto, martedì 12 ottobre, un evento riservatissimo ai suoi ospiti mentre a Regent’s Park inaugurava la fiera). Come dire,  alla Marchese del Grillo, “io son io”, per tacer del resto.
Last chance, dunque, fino al 16 ottobre, per visitare The chance of Things to come: New Sculpture, tre piani di opere monumentali, ipercolorate, ma mortifere, di artisti quali David Batchelor, Rebecca Warren, John Baldessarri, Folkert de Jong e così via, più un’installazione di Richard Wilson nel piano ammezzato. Non siete a Londra o non ce la fate a visitarla? Non vi preoccupate, ci ha pensato il vostro Artribune a confezionarvi una bella gallery…

– Santa Nastro

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.