Si parla di nero. E al convegno della Bevilacqua La Masa arrivano studiosi da tutta Italia

Ultima giornata alla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia, nella sede di Palazzetto Tito, per il convegno interdisciplinare Back to Black. La nerezza del nero, dedicato appunto all’approfondimento socio-culturale del tema del “nero” e curato da Patrizia Magli e Angela Vettese. Un argomento che ha affascinato e richiamato teorici e storici, artisti, architetti, musicologi, biologi, […]

Ultima giornata alla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia, nella sede di Palazzetto Tito, per il convegno interdisciplinare Back to Black. La nerezza del nero, dedicato appunto all’approfondimento socio-culturale del tema del “nero” e curato da Patrizia Magli e Angela Vettese.
Un argomento che ha affascinato e richiamato teorici e storici, artisti, architetti, musicologi, biologi, filosofi, dottorandi e docenti delle Università Ca’ Foscari e Iuav di Venezia, di Bari, di Roma e Milano. Per un progetto trasversale che giunge alla terza edizione, dopo quelli incentrati sul “camouflage” e – lo scorso anno – sul “diafano”.
Tra i partecipanti spiccano i nomi di Paolo Fabbri, Giulio Giorello, Roberto Favaro, Giovanni Anceschi, Paolo Garbolino, Maria Luisa Frisa, Antonio Costa.

Chiara Casarin

backtoblackvenice.blogspot.com


Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Chiara Casarin
Chiara Casarin è curatore d’arte contemporanea, membro del Comitato Scientifico delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, membro del Comitato scientifico della Biblioteca Internazionale La Vigna di Vicenza e componente della Commissione per il nuovo Bailo dei Musei Civici di Treviso. Laureata in Storia dell’Arte all’Università degli Studi di Bologna e Dottore di Ricerca in storia dell’arte contemporanea (Scuola Studi Avanzati, Venezia – École des Hautes Études en Sciences Sociales, Parigi) dalla dissertazione ha pubblicato il saggio “L’autenticità nell’Arte Contemporanea” (ZeL Edizioni, Treviso 2015). Il suo percorso professionale coniuga la valorizzazione delle collezioni storiche con la ricerca sull’arte contemporanea e l’applicazione delle tecnologie digitali per la conservazione e la divulgazione del patrimonio storico artistico. È stata dal 2016 al 2020 Direttore dei Musei Civici di Bassano del Grappa. Ha condotto ricerche presso la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico di Roma, ha lavorato presso la Fondazione Benetton Iniziative Culturali di Treviso, la Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia e la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna.