“Kounellis? Può anche staccare il suo lenzuolo ed andarsene a casa”. Tanto per non equivocare lo Sgarbi-pensiero…

“Non capisco perché l’arte contemporanea in Italia debba essere di esclusiva competenza dei personaggi della moda. Che certamente non conoscono Federico Bonaldi, che è un grande artista, e invece mi propongono cose come questa, veramente brutta”. Totalmente travolto dalla propria enfasi oratoria, inseguito da torve di giornaliste sudatissime nello stargli dietro, Vittorio Sgarbi indica platealmente […]

Non capisco perché l’arte contemporanea in Italia debba essere di esclusiva competenza dei personaggi della moda. Che certamente non conoscono Federico Bonaldi, che è un grande artista, e invece mi propongono cose come questa, veramente brutta”. Totalmente travolto dalla propria enfasi oratoria, inseguito da torve di giornaliste sudatissime nello stargli dietro, Vittorio Sgarbi indica platealmente la grande installazione a parete di Jannis Kounellis che vedete in foto, come esempio di ciò che lui non considera valido, e che è invece sostenuto dal mondo della moda(Alda Fendi, in questo caso).
È qui perché ce l’ha voluto portare una sua importante collezionista. Per quanto mi riguarda, Kounellis potrebbe anche staccare il suo lenzuolo e tornarsene a casa…”

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

8 COMMENTS

  1. … per quanto mi riguarda il Sig. Sgarbi non può che lustrargli le scarpe a Kounellis, altro che staccare il lenzuolo.

  2. grande sgarbi dovevi prendere il lenzuolo e metterlo dentro una lavatrice . poi regalarlo alla fendi da stirare .

  3. Mi sembra che Kounellis se lo sia perfettamente meritato. Acconsentire di esporre una sua opera, appoggiando il padiglione di Sgarbi, per poi doversi sentir dire di riportarla a casa.

  4. Questa Biennale dovrebbe sicuramente servirci da pretesto per ripensare al concetto di avanguardia e modernità; quello stesso concetto che ha permesso a molti minori di infiltrarsi nel così detto mondo dell’arte seria e impegnata… e qui non mi riferisco a Jannis Kounellis, evidentemente, anche se non tutte le sue opere mantengono quel livello che di lui conosciamo. Vedremo nei prossimi mesi…

  5. Sgarbi dovrebbe vergognarsi di insultare uno dei più grandi artisti del nostro tempo, la sua insensibilità verso la ‘vera’ arte e di conseguenza verso i ‘ veri’ artisti non gli permette di cogliere la bellezza e la poeticità di quel lavoro. Anche questo è il motivo per cui ha chiesto ad altri di fare delle proposte. Purtroppo questo è il livello che dobbiamo sopportare oggi in Italia.

Comments are closed.