New Fiction è la personale londinese dell’artista statunitense KAWS, curata da Daniel
Birnbaum, ed è in corso alle Serpentine Galleries fino al 27 febbraio 2022.

LE OPERE DI KAWS A CASA TUA

Se non siete a Londra, è possibile visitarla grazie alla realtà aumentata: scaricando sul vostro smartphone l’app di Acute Art (di cui Birnbaum è direttore artistico), potete posizionare virtualmente dentro la vostra casa le opere scultoree e pittoriche di KAWS per girarci intorno, ruotarle, ingrandirle.

LA MOSTRA DI KAWS NEL VIDEOGAME FORTNITE

Oppure potete entrare nella versione digitale della Serpentine North Gallery e della mostra nel videogioco Fortnite di Epic Games (con cui KAWS ha già collaborato). Basta inserire nella modalità “creativa” del gioco il codice 9441-7852-6686. Digitalizzare opere non appositamente pensate per il mondo virtuale le rende certamente più accessibili, ma cosa si perde in questa transizione? E cosa viene invece guadagnato in questa completa ricontestualizzazione, nello spostare una galleria da Londra ai mondi di guerra perpetua di Fortnite?

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Matteo Lupetti
Diplomato in Fumetto alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze nel 2010, gestisce il collettivo di fumettisti indipendenti Gravure e scrive di videogiochi per varie testate italiane ed estere. È diplomato in sommelerie all’interno dell’associazione FISAR ed è direttore artistico del festival di narrazioni di realtà CreteCon.