La magia delle onde che si infrangono, il loro suono ipnotico e il vento avvolgente colmo dell’odore di salsedine: sono questi gli ingredienti che rendono l’installazione Viewfinder, realizzata dall’artista australiano Joel Adler, da togliere il fiato.

Si tratta di una scultura in ferro e specchi che, grazie ad un gioco di rifrangenze, mostra lo spettacolo dell’oceano come se lo spettatore fosse a picco sull’acqua in movimento. Il fragore delle onde che si infrangono sugli scogli è inoltre acuito dalla speciale conformazione dell’installazione che ricorda un periscopio.

L’opera, già presentata durante una rassegna nel 2019, ha ora trovato sede permanente presso la riserva del faro Vaucluse, a Sydney.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Roberta Pisa
Vive a Roma dove si è laureata in Scienze politiche e Relazioni internazionali. Da sempre si occupa di cultura e comunicazione digitale. Dal 2015 è pubblicista e per Artribune segue le attività social.