Nato nel 1977 a Monaco di Baviera, Benedikt Hipp vive e lavora a Finning. Fra il 2000 e il 2007 ha studiao Arti Visive presso l’Accademia delle Arti di Norimberga, a Monaco di Baviera e a Bologna. Le sue opere sono state esposte in numerose mostre collettive e personali in spazi espositivi pubblici e privati, tra cui la Haus der Kunst di Monaco di Baviera, la Schirn Kunsthalle Frankfurt, CAPC a Bordeaux, Wilhelm-Hack-Museum Ludwigshafen, Kunstpalais Erlangen e Kunstverein Hannover. Nel 2014 ha vinto la borsa di studio per gli USA della Baviera e tra il 2015 e il 2019 ha vissuto ad Amsterdam e Monaco di Baviera
Il corpo è un argomento chiave nelle sue opere, che sono dipinti, sculture e grandi installazioni. Benedikt Hipp indaga i concetti di individualità e identità, così come il significato del corpo come luogo di azione architettonica, sociale e di culto. “Il corpo è un tema ricorrente nel mio lavoro. Per lo più mi muovo tra pittura, scultura e oggetti – tra finzione e materia”, spiega, “a volte questa interazione sembra essere analoga al conflitto quotidiano tra le nostre idee e la nostra fisicità, fatta di carne e ossa”.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.