Per testare le capacità fotografiche del loro ultimo modello di telefono cellulare, l’Mi 10T Pro, la Xiaomi, azienda cinese al terzo posto nel mercato degli smartphone, ha chiamato un autore di fama mondiale: lo statunitense Steve McCurry. Per l’occasione, il fotografo ha firmato la serie My Unsung Heroes, un omaggio agli eroi sconosciuti della vita quotidiana, che lottano e vanno avanti nell’anonimato, ma anche un ringraziamento per le persone più importanti della nostra vita. “Eroine ed eroi della vita quotidiana, appartenenti a tutti i ceti sociali, sono le colonne portanti di questo momento difficile in cui tutti noi dobbiamo farci forza e andare avanti. Vorrei davvero rendere memorabili questi volti, così che nessuno se ne scordi mai”, ha dichiarato McCurry.
Utilizzando la tripla fotocamera AI da 108 megapixel di Mi 10T, McCurry ha immortalato tre persone a lui care: Tony Vaccaro, fotografo statunitense e amico di McCurry, 98enne sopravvissuto al Covid-19 e autore di alcune delle immagini più iconiche scattate durante la seconda guerra mondiale; Lucia McCurry, figlia quattrenne del fotografo; e Camille Clech, la sua manager.

ACQUISTA QUI il libro dei “Ritratti” di Steve McCurry

Dati correlati
AutoreSteve McCurry
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.