È stata inaugurata nei giorni scorsi alla Bocconi di Milano, nella piazza tra viale Bligny e via Röntgen, l’installazione dell’artista e graphic designer Lorenzo Pietrantoni (Genova, 1970). L’opera, realizzata con la tecnica del decoupage, è stata prodotta utilizzando immagini digitali provenienti dall’archivio dell’Università: dai paper scientifici dei cento professori Bocconi più citati su Google Scholar; dai libri e dai lavori di ricerca dei 21 rettori che hanno guidato l’Ateneo dalla sua fondazione; da oltre 100 tesi di laurea. A partire da quella di Adelina Gallo, prima donna a laurearsi in Bocconi con uno studio sull’immigrazione operaia femminile nel comune di Milano tra il 1884 e il 1910. Petrantoni ha inoltre utilizzato le immagini del fondatore dell’Ateneo, Ferdinando Bocconi, e del figlio Luigi, al quale l’Università è intitolata. In totale, la scultura, che riporta in lettere monumentali il motto della Bocconi “Knowledge that matters”, è stata così ricoperta da ventimila immagini della dimensione di 9×13 cm, applicate a mano con pazienza certosina.
È la prima volta che uso questo tipo di materiale per un progetto di questa portata”, spiega l’artista, “ho voluto rappresentare e condensare, nella loro forma estetica perfetta, l’armonia di numeri e grafici che raccontano storie oltre che descrivere l’economia. Di solito preferisco utilizzare volumi dell’Ottocento per le mie opere, in questo caso mi sono confrontato con una produzione scientifica che spazia su un intero secolo”.
Knowledge that matters è parte integrante del progetto Bocconi Art Gallery, che da dieci anni porta l’arte contemporanea nel prestigioso ateneo milanese.

Dati correlati
AutoreLorenzo Petrantoni
Spazio espositivoBAG - BOCCONI ART GALLERY
Indirizzovia Röntgen 1 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.