Si è svolta ad Aberdeen, in Scozia, dal 18 al 21 aprile, la terza edizione di Nuart, festival dedicato alla street art. L’obiettivo della manifestazione, che ha visto quest’anno la partecipazione di tredici artisti internazionali, è quello di produrre nuove opere, ma anche di creare un network coinvolgendo il territorio, le piccole imprese, le scuole e tutta la cittadinanza. In questo video, che riassume in pochi minuti le esperienze più significative di questa edizione, vediamo gli artisti al lavoro: dagli interventi del tedesco Evol, che trasforma semplici oggetti di arredo urbano in piccoli edifici in stile brutalista, ai grandi murali-ritratto dell’inglese Helen Bur, dipinti in un impeccabile e romantico stile figurativo, fino ai divertenti e colorati inserti in mattoncini Lego del tedesco Jan Vormann che vanno a riempire i buchi e le irregolarità dei vecchi muri del centro.
Durante il weekend di apertura si sono svolti anche numerosi eventi collaterali – conferenze, dibattiti, proiezioni e tour guidati – che hanno trasformato la città in un laboratorio di discussione sul presente e sul futuro dell’arte pubblica.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.