L’autore è un giovane illustratore britannico di nome Dan Castro e questa animazione è stata realizzata come tesi finale del suo corso di laurea presso il Royal College of Art di Londra. Basata su uno stile grafico minimale, Herman Brown is Feeling Down è una storia che riesce ad illustrare efficacemente, in pochi minuti di disegno animato, una tematica complessa come quella della salute mentale. Il Signor Brown, protagonista del cortometraggio, viene assalito da un nugolo di sensazioni negative all’improvviso, mentre si trova seduto su un prato intento a dipingere fiori. Uno scenario idilliaco che viene disturbato dall’irrompere dell’inquietudine, simboleggiata da una macchia di colore in movimento. La tristezza, l’ansia e la preoccupazione continuano a perseguitare l’omino ovunque vada, nonostante i suoi tentativi di distrarsi. L’unico sollievo, nel finale, risiede nella consapevolezza che tutti quanti viviamo questi momenti, e che possiamo aiutarci reciprocamente a superarli.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni (Roma, 1976) è critica d’arte, curatrice e docente. Si interessa principalmente di new media art e di editoria multimediale. Ha curato numerose mostre, tra cui: la sezione di Net Art di “Media Connection” (Roma e Milano, 2001), le collettive “Netizens” (Roma, 2002) e “L’oading. Videogiochi Geneticamente Modificati” (Siracusa, 2003), “Maps and Legends. When Photography Met the Web” (Roma, 2010), “Datascapes” (Roma, 2011) e “Hit the Crowd. Photography in the Age of Crowdsourcing” (Roma, 2012), “Nothing to see here” (Milano, 2013), “Eternal September. The Rise of Amateur Culture” (Lubiana, 2014), “Stop and Go. L'arte delle gif animate” (Roma, 2016, Lubiana 2017). Ha collaborato con i festival di arti digitali Interferenze e Peam ed è stata curatore ospite di FotoGrafia. Festival Internazionale di Roma per la sezione “Fotografia e Nuovi Media” (edizioni 2010-2012). Ha scritto per testate nazionali e internazionali e lavorato come docente per istituzioni pubbliche e private. Attualmente insegna Digital Art al Politecnico di Milano. Dal 2011 collabora con Artribune.