È una conversazione informale e rilassata, quella tra Patti Smith e David Lynch registrata dall’emittente britannica BBC nel 2015 alla Fondation Cartier di Parigi per la serie Encounters. Gli argomenti trattati sono numerosi: si va dall’origine delle idee artistiche, al rapporto tra brutto e bello, alla continua ricerca di domande senza risposta, fino al commento sulle vicissitudini delle Pussy Riot, con cui la cantautrice americana è stata in contatto. Il primo tema, in particolare, viene approfondito dai due artisti attraverso due esempi concreti: la Smith racconta di una canzone arrivata di getto da un’altra dimensione, praticamente intera, mandata nientemeno che dal compianto Jerry Garcia, mentre Lynch descrive il suo processo creativo come il tentativo di rimettere insieme i pezzi di un puzzle, che si ritrova tra le mani senza avere accesso all’immagine completa.

Dati correlati
AutoriPatti Smith, David Lynch
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.