Marcel Breuer (1908 – 1981) ex studente e docente della mitica scuola tedesca del Bauhaus, è stato uno dei più importanti designer del ventesimo secolo. È lui che ha inventato i mobili realizzati con strutture tubolari in acciaio, uno stile di arredamento che è stato poi imitato da moltissimi progettisti e ha raggiunto le case di migliaia di persone.
Ungherese di nascita, Breuer si trasferì a Londra alla fine del 1935 su suggerimento dell’ex direttore del Bauhaus Walter Gropius e iniziò a lavorare grazie al sostegno di Jack Pritchard, fondatore della Isokon, un’azienda votata alla costruzione di edifici e mobili in stile moderno.
In questo video, pubblicato dal Victoria & Albert Museum di Londra, Christopher Wilk, conservatore del dipartimento di arredamento, tessuti e moda del museo, spiega l’origine di un oggetto di design ormai mitico: la Short Chair in compensato, disegnata da Breuer nel 1936, una sedia elegante e comoda, nata con l’obiettivo di associare l’arredamento di design all’idea di comfort.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.