La mostra di riapertura del Centro Pecci di Prato, che ha inaugurato lo scorso ottobre dopo il completamento della nuova ala a cura dell’architetto Maurice Nio, è una collettiva che porta un titolo importante: La fine del mondo. Attraverso le opere di oltre 50 artisti internazionali e con un allestimento che si estende sull’intera superficie espositiva del museo (oltre 3000 metri quadri), la mostra si configura come una specie di esercizio della distanza, che spinge a riconsiderare il nostro presente guardandolo “da lontano”.
In questo video, girato e diretto da Duccio Ricciardelli, il direttore del museo Fabio Cavallucci ci guida attraverso le diverse sale, raccontando la storia e spiegando il significato di alcune delle opere più importanti, come quella del brasiliano Henrique Oliveira, che ha creato una specie di tunnel spazio temporale, e del cinese Cai Guo-Qiang, presente con una delle sue installazioni più note, Head on, del 2006, un lavoro imponente che arriva a Prato dopo essere passato per prestigiosi musei internazionali tra cui il Guggenheim di New York e quello di Bilbao.

Produzione: VideoArteVirale
Riprese e Regia: Duccio Ricciardelli
Montaggio: Marco Bartolini
Musica: Chill Wave, Kevin MacLeod (incompetech.com)
Licensed under Creative Commons: By Attribution 3.0 License

Evento correlato
Nome eventoLa fine del mondo
Vernissage16/10/2016 ore 11
Duratadal 16/10/2016 al 19/03/2017
AutoriAndy Warhol , Francis Bacon, Boris Mikhailov, Józef Robakowski, Hanne Darboven, Robert Kusmirowski, Gianni Pettena, Federico Fellini, Carlos Garaicoa, David Zink Yi, Adel Abdessemed, Santiago Sierra, Nasa, Olafur Eliasson , Suzanne Lacy, Tadeusz Kantor, Luis Úrculo, Ali Cherri, Camille Henrot, Joakim, Henrique Oliveira, Pussy Riot, Qiu Zhijie, Emmanuel Van der Auwera, Alik Yakubovich
CuratoreFabio Cavallucci
Generiarte contemporanea, inaugurazione, collettiva
Spazio espositivoCENTRO PER L'ARTE CONTEMPORANEA LUIGI PECCI
IndirizzoViale Della Repubblica 277 - Prato - Toscana
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.