Non esistono opere d’arte inerti o apolitiche”, affermava Felix Gonzalez-Torres (1957-1996). L’artista cubano, morto di aids a soli 39 anni, è uno dei tre protagonisti del video saggio Art & Society. How artists respond to political crises, prodotto dal Museum of Modern Art di New York per la serie Modern Art & Ideas. Nel filmato si usano tre esempi per raccontare come l’arte non sia mai totalmente svincolata dai problemi sociali e come riesca, con linguaggi e modalità espressive molto diverse, a lasciare il segno, sia a livello simbolico che reale.
A partire dagli scatti di Dorothea Lange (1895 – 1965), la fotografa statunitense che documentò in poche memorabili immagini il dramma dei migranti negli Anni della Grande Depressione, fino alle opere poetiche e intense di Gonzalez-Torres, che affrontano il tema della malattia e dell’emarginazione, passando per i collage ironici e disturbanti di Martha Rosler (1953), realizzati nei tragici anni della Guerra del Vietnam.

– Valentina Tanni

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni (Roma, 1976) è critica d’arte, curatrice e docente. Si interessa principalmente di new media art e di editoria multimediale. Ha curato numerose mostre, tra cui: la sezione di Net Art di “Media Connection” (Roma e Milano, 2001), le collettive “Netizens” (Roma, 2002) e “L’oading. Videogiochi Geneticamente Modificati” (Siracusa, 2003), “Maps and Legends. When Photography Met the Web” (Roma, 2010), “Datascapes” (Roma, 2011) e “Hit the Crowd. Photography in the Age of Crowdsourcing” (Roma, 2012), “Nothing to see here” (Milano, 2013), “Eternal September. The Rise of Amateur Culture” (Lubiana, 2014), “Stop and Go. L'arte delle gif animate” (Roma, 2016, Lubiana 2017). Ha collaborato con i festival di arti digitali Interferenze e Peam ed è stata curatore ospite di FotoGrafia. Festival Internazionale di Roma per la sezione “Fotografia e Nuovi Media” (edizioni 2010-2012). Ha scritto per testate nazionali e internazionali e lavorato come docente per istituzioni pubbliche e private. Attualmente insegna Digital Art al Politecnico di Milano. Dal 2011 collabora con Artribune.