Una mostra riunisce i lavori video della Collezione La Gaia, una raccolta d’arte nata negli Anni Settanta dalla passione di Bruna e Matteo Viglietta che contiene oltre mille opere, databili dall’inizio del Novecento a oggi. Moving Tales. Racconti in movimento, aperta a Cuneo dal 24 giugno al 3 agosto, concentra la sua attenzione sulla videoarte presente in collezione, prediligendo il tema della narrazione per immagini. La collettiva occuperà interamente gli spazi della Chiesa sconsacrata di San Francesco, con un suggestivo allestimento lungo le navate, e presenterà il lavoro di trenta artisti di diverse generazioni e provenienze geografiche.
Tra i tantissimi nomi illustri – figurano praticamente quasi tutti i grandi maestri della videoarte internazionale – segnaliamo Marina Abramovic, Bas Jan Ader, Candice Breitz, Gary Hill, Valie Export, Joan Jonas, Douglas Gordon e Bill Viola. Ma non mancano gli italiani, tra cui Ugo Giletta, Marzia Migliora, Anna Maria Maiolino e Rä Di Martino.

Ed è proprio il lavoro di quest’ultima, intitolato Between e prodotto nel 2001, che vi regaliamo come assaggio della mostra. Prima opere in pellicola di un’artista oggi affermata a livello internazionale ma allora appena esordiente, Between è una breve storia surreale, girata in un bianco e nero essenziale, con due soli protagonisti che tentano (invano) di relazionarsi sullo sfondo di uno scorcio cittadino deserto e assolato. Un racconto-non racconto sul tema dell’incomunicabilità, di ispirazione chiaramente cinematografica, che ben rappresenta un certo filone della videoarte recente, sempre al confine tra narrazione ed evocazione.

www.comune.cuneo.gov.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.