Riprese: Annalisa Brambilla, Samuele Pellecchia
Montaggio: Arianna Cocchi
Prodotto da Prospekt

“Questa mostra purtroppo è molto bella”. Attacca così Francesco Bonami, ingaggiato in veste di cicerone di lusso per la visita guidata riservata alla stampa di Shit and Die, la mostra curata da Maurizio Cattelan, Marta Papini e Myriam Ben-Salah per Artissima, erede dell’esperienza lanciata nel 2013 con One Torino. Un’esperienza più unica che rara, che possiamo restituirvi ora grazie alle immagini realizzate da Prospekt, agenzia di reporter e visual storytelling che ha seguito in esclusiva il backstage della mostra.
E che ora segue Bonami, passo dopo passo, lungo tutto il percorso allestito a Palazzo Cavour, soffermandosi su ogni opera, raccontata in dettaglio. Per vedere la mostra dal vivo avete tempo fino al prossimo 11 gennaio, per scoprirne tutti i segreti guardate questo video…

www.prospektphoto.net

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.