La pittura slovacca entra alle Gallerie d’Italia

Gallerie d’Italia, Milano – fino al 23 ottobre 2016. Il museo di Intesa Sanpaolo ospita trenta dipinti nel percorso “Slovenská. New Generation”. Una selezione di artisti emergenti, vincitori delle ultime dieci edizioni del concorso di pittura Mal’ba promosso da Fondazione VÚB. Tra colonne e pavimenti ludici, i lavori spiccano coloratissimi, talvolta essenziali.

Slovenska - exhibition view at Gallerie d’Italia, Milano 2016
Slovenska - exhibition view at Gallerie d’Italia, Milano 2016

PITTURA CONTEMPORANEA
Trenta dipinti dai colori vivissimi, dai soggetti sdilinquiti e dai formati medio-grandi interrompono bruscamente, nonostante siano stati installati a parete, la ieraticità degli spazi di piazza della Scala. La collezione d’arte contemporanea della Fondazione VÚB, formata da trenta opere acquisite nel corso dei dieci anni di vita del premio Mal’ba, viene presentata alle Gallerie d’Italia, inserendosi nella sezione Cantiere del ‘900, con lavori dei maggiori autori italiani del XX secolo appartenenti alle collezioni del Gruppo. I trenta dipinti si affacciano come una ricognizione, uno spaccato su una generazione di artisti slovacchi sotto i trentacinque anni, dal titolo Slovenska. New Generation Mal’ba 2006-2015.
VÚB Banka è la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo in Repubblica Slovacca che, come la capogruppo italiana, agisce nel proprio Paese non solo nel mondo dell’economia e della finanza, ma anche ampliando una collezione d’arte e promuovendo programmi culturali attraverso i progetti realizzati dalla Fondazione VÚB (l’11esimo Mal’ba si svolgerà a partire dal 7 ottobre alla Nedbalka Gallery, nella via che porta lo stesso nome, a Bratislava).
Nel 2006, quando la VÚB avviò questo concorso per giovani pittori, operò nel pieno di una cultura aziendale innovativa, laddove prima del 1989 il collezionismo bancario era solo un retaggio della prima Repubblica Slovacca.
Il progetto”, afferma la curatrice Nina Gažovičová, “condotto con responsabilità da uno degli istituti bancari più importanti della Slovacchia, garantisce da dieci anni uno spazio di dialogo e assicura all’arte contemporanea una posizione di risalto che abitualmente non le viene riconosciuta nel nostro paese mitteleuropeo”.

Slovenska - exhibition view at Gallerie d’Italia, Milano 2016
Slovenska – exhibition view at Gallerie d’Italia, Milano 2016

LA SVOLTA
Grazie anche al contributo dell’Ambasciata Slovacca in Italia e dell’Istituto Slovacco di Roma, per la prima volta in Italia i dipinti tracciano uno spartiacque: “Inizialmente”, specifica la curatrice, “anche per via dei risultati delle prime edizioni, il concorso Maľba roka poteva apparire come una pura manifestazione della forza della pittura di Bratislava. Del resto le statistiche parlano chiaro. La metà delle opere premiate è stata realizzata da pittori dell’atelier di Csudai, mentre solo cinque vincitori rappresentano scuole che non siano quella di Bratislava. Oggi però la situazione è ben diversa. I criteri originari, dipingere in maniera esteticamente bella e calligrafica, con una perfetta armonia cromatica, non sono più sufficienti per arrivare in finale. L’affievolimento della posizione predominante della scuola di Bratislava è confermato dai successi di diversi giovani autori operanti al di fuori della capitale”.
Alle pareti, i sogni lontani e offuscati di Andrej Dubravsky discorrono, senza creare un vero e proprio dialogo, con l’iperrealismo senza ossigeno di Ivona Žirkova, con i mostri presentificati di Viliam Slaminka, con i passaggi fiabeschi della natura di Jarmila Sabova Dzuppova, con le oscurità trascinate – sulla tela – di Matej Fabian, con gli scorci cittadini, senza sosta di Juraj Florek e gli affastellamenti ricorsivi di Alexandra Fazekasova.

Ginevra Bria

Milano // fino al 23 ottobre 2016
Slovenska. New Generation Mal’ba 2006-2015
a cura di Nina Gažovičová
GALLERIE D’ITALIA
Piazza della Scala 6
800 167619
[email protected]
www.gallerieditalia.com

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/55875/slovenska-new-generation/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.