Voyeuristi di se stessi. Alessandro Sambini a Venezia

Galleria Michela Rizzo, Venezia – fino al 17 settembre 2016. La mostra personale di Alessandro Sambini, attraverso una pluralità di dispositivi, riflette un pensiero critico sui processi della rappresentazione.

Alessandro Sambini, People at an exhibition, exhibition view at Galleria Michela Rizzo, Venezia 2016, courtesy Alessandro Sambini, Galleria Michela Rizzo
Alessandro Sambini, People at an exhibition, exhibition view at Galleria Michela Rizzo, Venezia 2016, courtesy Alessandro Sambini, Galleria Michela Rizzo

Se fin dalla sua nascita l’immagine fotografica è stata condizionata dallo strumento che la generava, oggi il paradigma sembra essere mutato: a sancire lo statuto di un’immagine è come questa verrà fruita. Anzi, nella maggior parte dei casi, la sua circolazione è la sua sola ragione d’essere, che sta all’origine di esasperati processi di autorappresentazione. Proprio all’interno di tali meccanismi è catapultato chi visita People at an exhibition, mostra di Alessandro Sambini (Rovigo, 1982) alla Galleria Michela Rizzo di Venezia. La principale installazione-performance esposta fa sì che il fruitore incarni simultaneamente il ruolo dei tre attori che soggiacciono alla rappresentazione: lo Spectrum, ossia il bersaglio che la subisce, l’Operator, colui che la attua, e lo Spectator, che ne compulsa la fruizione. Si giunge così a una visione consapevole dell’ambiguità della condizione dello spettatore. La serie fotografica Guardati intorno (2016), realizzata alla Reggia di Monza, sembra essere il risultato dell’effetto-fosfene, dove è la realtà aumentata a modificare la vista, sovrapponendosi al paesaggio e vanificando così la dicotomia tra realtà e finzione.

Carlo Sala

Venezia // fino al 17 settembre 2016
Alessandro Sambini – People at an exhibition
a cura di Denis Isaia
MICHELA RIZZO
Giudecca 800q
041 8391711
[email protected]
www.galleriamichelarizzo.net

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/55306/alessandro-sambini-people-at-an-exhibition/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Carlo Sala
Carlo Sala (Treviso, 1984), critico d'arte, curatore e docente al Master in Photography dell'Università IUAV di Venezia. È membro del comitato curatoriale della Fondazione Francesco Fabbri Onlus per cui si occupa della curatela scientifica del Premio Francesco Fabbri per le Arti Contemporanee e del festival F4 / un’idea di Fotografia. Nel 2010 ha curato con Nico Stringa il Padiglione Venezia alla 12. Mostra internazionale di Architettura, People meet in architecture, Biennale di Venezia. Collabora come curatore indipendente con realtà museali e con gallerie private. Suoi saggi e testi critici sono apparsi in varie pubblicazioni edite, tra gli altri, da Allemandi, Marsilio, Mimesis, Bruno Mondandori e Skira.