Tempo sospeso. Antonio Marchetti Lamera a Torino

Galleria Gagliardi e Domke, Torino – fino al 4 giugno 2016. In una personale a cura di Angela Madesani vengono presentati alcuni fra i lavori più recenti di Antonio Marchetti Lamera, che studia e rappresenta le ombre. Spaziando dalla fotografia al disegno, dalla pittura al video.

Antonio Marchetti Lamera, Raggi ombrosi, 2014
Antonio Marchetti Lamera, Raggi ombrosi, 2014

Leggerezza non è superficialità”, scrisse Italo Calvino. E da anni Antonio Marchetti Lamera (Torre Pallavicina, 1964) la cerca, questa leggerezza, incontrandola nelle ombre. Effimere, diafane, in continuo divenire, che si stagliano per esistenze altre, da cui si allontanano senza mai staccarsene davvero. Incorporee, eppure così reali, così presenti nell’adesso che ci scivola inevitabilmente tra le dita. Marchetti sfida gli attimi passanti: fotografa e poi disegna, dipinge e realizza anche video delle ombre, nei primi lavori vegetali, ora urbane. Le sue opere, frutto di un’inesauribile dedizione, mostrano l’intensità cognitiva di un artista, le domande di un uomo che sceglie una fermezza consapevole al centro di un continuo rivolgersi degli eventi. A conferma della riflessione sul proprio lavoro, caratteristica dell’artista, in occasione della personale è stato presentato il recente volume Raggi ombrosi, monografia dedicata a Marchetti, curato da Angela Madesani e progettato da Armando Milani.

Linda Taietti

Torino // fino al 4 giugno 2016
Antonio Marchetti Lamera – Tempo sospeso
a cura di Angela Madesani
GAGLIARDI E DOMKE
Via Cervino 16
011 19700031
[email protected]
www.gagliardiedomke.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/53257/antonio-marchetti-lamera-tempo-sospeso/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Linda Taietti
Nata nel 1991, vive a Bergamo e Milano, dove studia Lettere moderne alla Statale, dopo una laurea triennale in Filologia romanza. Oscillando fra il richiamo del passato e l’interesse per la contemporaneità, legge e scrive. Predilige in particolar modo la poesia e la ricerca della traccia continua che attraversa l’arte in ogni sua forma.