Arte combinatoria. Simona Andrioletti a Milano

Twenty 14 Contemporary, Milano. Tra esplosioni di bombe Molotov, profili delle vette più alte e tessere di Scarabeo, la prima personale milanese dell’artista è densa di spunti. Suggerendo una concezione crescente, non lineare.

Simona Andrioletti – And there was evening and there was morning - installation view at Twenty14 Contemporary, Milano 2016
Simona Andrioletti – And there was evening and there was morning - installation view at Twenty14 Contemporary, Milano 2016

La prima personale milanese di Simona Andrioletti (Bergamo, 1990; vive a Milano e Monaco di Baviera) si dispone negli spazi di piazza Mentana come un lungo momento in cui ogni distanza viene disgregata. I lavori selezionati sono originati da una domanda che trova come risposta un nuovo interrogativo e un ultimo preparativo, per una ri-partenza.
Così dissimili gli uni dagli altri, interventi scultorei e fotografici lasciano intendere un percorso compositivo non lineare e, come nel caso del disegno dello scalatore Mondinelli accompagnato dalla proiezione su granito del profilo dell’Everest, mnemonico Anche alla base delle 228 tessere di Scarabeo permane l’idea di combinazione di un linguaggio che ricerca nell’origine di ogni principio un nuovo assoggettamento delle tracce che legano un ruolo metaforico a uno reale. Unendo così con istinto e velocità associativa esplosioni di Molotov a impasti di ghiaia contro la salsedine sarda.

Ginevra Bria

Milano // fino al 19 giugno 2016
Simona Andrioletti – … And there was evening and there was morning
TWENTY14 CONTEMPORARY
Piazza Mentana 7
02 49752406
[email protected]
www.twenty14contemporary.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/53847/simona-andrioletti-and-there-was-evening-and-there-was-morning/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.