Pasolini, chi vede sa. A Matelica

Palazzo degli Ottoni, Matelica – fino al 19 giugno 2016. Le contraddizioni del nostro presente hanno spesso radici in vicende drammatiche del Novecento, che rimbombano nella coscienza del Paese senza aver raggiunto la certezza di una verità storica. Il compito sociale degli intellettuali è impedire la rimozione collettiva. E l’arte non si sottrae a questo intento.

IoSo. In viaggio per Pasolini - Pietro Ruffo - Palazzo degli Ottoni, Matelica 2016
IoSo. In viaggio per Pasolini - Pietro Ruffo - Palazzo degli Ottoni, Matelica 2016

Il lucido e aspro pensiero di Pier Paolo Pasolini e la sua morte violenta e sospetta, controversamente inscindibili, sono oggi oggetto di numerose riflessioni culturali, spesso di natura cinematografica e letteraria. Oggi anche l’arte contemporanea rivanga la questione con una mostra collettiva e itinerante che prova a far riflettere fin dallo stesso titolo, senza esimersi dal prendere una posizione, accogliendo così l’insegnamento dello stesso Pasolini ad aprire gli occhi davanti alla storia, a mettere in relazione gli eventi, a rintracciare fili e connessioni che legano società, politica, economia. La mostra parte, significativamente, dalla città di Matelica, paese natale di Enrico Mattei, fondatore dell’Eni, scomparso anch’egli in torbide circostanze, mettendo per questo in stretta relazione due casi apparentemente separati tra loro. E in un percorso tra fotografie, installazioni, dipinti e video, ogni artista fornisce una strada di pensiero da cui lo spettatore può trarre la sua chiave per aprire una porta sull’Italia di mezzo secolo fa, che non è altra rispetto all’Italia di adesso.

Valeria Carnevali

Matelica // fino al 19 giugno 2016
IoSo. In viaggio per Pasolini – Prima tappa
a cura di Verticale d’Arte e Stefano Verri
artisti: Gianni Dessì, Mario Dondero, Davide Dormino, Rocco Dubbini, Alessandro Fonte, Giovanni Gaggia, Gonzalo Orquìn, Roberto Paci Dalò, Giacomo Rizzo, Pietro Ruffo
PALAZZO DEGLI OTTONI
Piazza Enrico Mattei 1
0737 781858
[email protected] 
www.comune.matelica.mc.it

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/53179/ioso-in-viaggio-per-pasolini-prima-tappa/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valeria Carnevali
Sempre attratta dalle forme della cultura contemporanea come espressione delle dinamiche umane, in una prima vita ho vissuto e lavorato a Milano per inseguire da vicino l’evolversi del presente, collaborando con gallerie, spazi espositivi ed editori specializzati in arte e attualità. Dal 2007 ho stabilito una nuova dimensione nella natura montana del centro Italia, occupandomi di didattica, educazione e formazione delle generazioni più giovani e viaggiando il più possibile. Conduco una vita raminga tra l’Appennino umbro-marchigiano e l’Oceano Atlantico, trovata nella città di Lisbona una seconda casa dal 2017. Sono convinta che l’educazione estetica, all’arte e attraverso l’arte, sia una chiave fondamentale di sviluppo del pensiero critico e della coesistenza democratica. Scrivo per Artribune dal 2012.