Risorgere dalla pittura. Luca De Leva incontra Arnaldo Badodi

Collezione Giuseppe Iannaccone, Milano – fino al 25 settembre 2016. Il secondo appuntamento di “In Pratica” è con Luca De Leva e Arnaldo Badodi, artista di Corrente, incluso nella collezione milanese. In un inedito rapporto di “sentimentale” ispirazione e creazione.

In Pratica - Luca De Leva - installation view at Collezione Giuseppe Iannaccone, Milano 2016
In Pratica - Luca De Leva - installation view at Collezione Giuseppe Iannaccone, Milano 2016

La collezione Giuseppe Iannaccone presenta, per il secondo appuntamento del progetto In Pratica, Luca De Leva (Milano, 1986) con la mostra Cavalli e madonne. Sentimentalmente ispirato a Arnaldo Badodi. Il ciclo di lavori presentati per l’occasione è nato dall’incontro di De Leva con un artista di Corrente parte integrante della Collezione Giuseppe Iannaccone, Arnaldo Badodi, morto precocemente in Russia durante la guerra. Il giovane artista si è approcciato a opere come Il Circo (1941) Il Caffè (1940), Soprabito sul divano (1941) in maniera puramente visuale, ignorando volontariamente tutto l’apparato critico, peraltro esiguo, scritto a proposito del pittore novecentesco. Il prodotto di questa scelta concettuale forte e precisa, su cui hanno influito la Cultura Asfissiante di Jean Dubuffet e le opere di Felix Guattari, sono disegni e sculture dal tema infantile, giocoso, in cui si celano micro-citazioni delle opere di Badodi e che vanno semplicemente percepite, guardate, introiettate, come un’esperienza visiva totale.

Dario Moalli

Milano // fino al 25 settembre 2016
In Pratica | Luca De Leva – Cavalli e madonne. Sentimentalmente ispirato a Arnaldo Badodi
a cura di Rischa Paterlini
COLLEZIONE GIUSEPPE IANNACCONE
Corso Matteotti 11
02 7642031
[email protected]
www.collezionegiuseppeiannaccone.it

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/52606/in-pratica-luca-de-leva/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Dario Moalli
Dario Moalli (Vigevano 1991) studia Storia e critica dell’arte all’università di Milano, nel 2013 si è laureato in Scienze dei Beni culturali, e da qualche anno vive stabilmente a Milano, dove vaga in libertà. Condivide l’interesse per l’arte con quello della musica, recentemente ha collaborato con deerwaves.com e con mescalina.it.